Gio 6 Ago 2020 - 1685 visite
Stampa

Lodi, il pignoramento e quelli che c’erano prima

Gentile Direttore,
leggo l’articolo di estense.com e ho reazioni contrastanti.
Non so se sono più adirata per la spegiudicatezza del personaggio o sopraffatta da ilarità per la completa assenza di senso del ridicolo da parte dello stesso.
Come accade sempre quando è in difficoltà, il sig. Lodi …. la butta in caciara.
Cerca di sviare il discorso tirando in ballo “quelli che c’erano prima”.
E’ ormai più di un anno che il sig. Lodi percepisce lauti stipendi.
Se fosse stato davvero orgoglioso di fare “il suo dovere di cittadino e di contribuente” , avrebbe iniziato già da tempo a pagare i suoi debiti.
Se fosse stato davvero orgoglioso di far fronte ai debiti contratti nel passato, avrebbe accettato di corrispondere 1/6 del dovuto (soltanto un sesto!!!) per sanare le sue pendenze.
E invece no!
E’ stato necessario OBBLIGARLO a restituire i suoi debiti con un atto coercitivo del Giudice: un pignoramento.
Pignoramento: processo esecutivo di espropriazione forzata dei beni del debitore.
Non c’è proprio di che vantarsi ad essere sottoposto ad un pignoramento quando i soldi li hai ma non li vuoi spendere per onorare i tuoi debiti.
E per sviare l’attenzione dal tema che fa?
Chiama in causa chi ha amministrato precedentemente la città: gente che, secondo lui, “è nata con la camicia e fa parte della casta”, contrapposta a lui che ha le stigmate dell’uomo che ha sofferto e che pertanto conosce le sofferenze della gente .
Il sig. Lodi non sa di chi parla, o meglio, lo sa ma, dato che è perennemente in campagna elettorale, deve comunque cercare di denigrare altri, che ritiene antagonisti.
Se appartenere alla casta vuol dire essere persone con più spiccato senso dell’onore e della dignità personale, allora si, siamo casta.
Ma sappia che siamo in tanti ad aver avuto debiti, siamo in tanti ad aver dovuto affrontare grossi problemi nella vita. Non siamo tutti nati e cresciuti nella bambagia. Abbiamo affrontato privazioni, sacrifici, anche con difficoltà a mettere insieme due pasti al giorno. Ma ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo lavorato dignitosamente per risolvere le situazioni critiche.
Perciò caro Lodi, parla per te!

Patrizia Bianchini
Una di “quelli che c’erano prima”

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi