Dom 2 Ago 2020 - 76 visite
Stampa

Il Remo Brindisi investe sui mestieri del mare

L'istituto capofila di un protocollo con diversi stakeholder per la formazione contro l'abbandono scolastico

Lido degli Estensi. L’istituto di istruzione superiore Remo Brindisi di Lido degli Estensi ha raggiunto un importante traguardo per la propria offerta formativa: è in corso la sigla del protocollo d’intesa mestieri del mare e acque interne tra l’istituto, soggetto capofila, e gli stakeholder del territorio.

L’accordo – di importanza strategica – è volto alla qualificazione e allo sviluppo delle figure professionali che operano sul territorio e all’implementazione delle opportunità occupazionali e imprenditoriali sia per le acque marine che per quelle interne.

Dopo la riunione conclusiva in modalità Gmeet, coordinata dalla dirigente Silvia Tognacci, hanno apposto le firme Roberto Cantagalli in rappresentanza del Comune di Comacchio, il comandante Francesco Luciani dell’Ufficio circondariale marittimo di Porto Garibaldi; Chiara Bertelli per Legacoop Estense, Sergio Caselli per Legacoop Agroalimentare Nord Italia; Ruggero Villani per Confcooperative Ferrara, Enrico Zappaterra per Cna; Vadis Paesanti per FedagriPesca Emilia Romagna.

L’intesa nasce dalla stretta collaborazione dell’istituto Remo Brindisi con la capitaneria di Porto Garibaldi, sin dai primi momenti è stata caratterizzata dall’adesione spontanea dei portatori di interesse proprio per l’importanza strategica che riveste. Ognuno -rispetto alla propria specificità – garantirà il giusto apporto e supporto come per esempio nella creazione di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (ex alternanza scuola lavoro), innovativi e corrispondenti alle richieste del mercato del lavoro.

La dirigente Tognacci ha sottolineato il ruolo della scuola come “faro formativo” del territorio dove persiste il problema della dispersione scolastica e una forte disoccupazione: “Siamo tutti concordi, noi firmatari dell’intesa – dice Tognacci – che è forte la necessità di investire nel mare. Con questo accordo vogliamo raggiungere obiettivi concreti come incrementare le opportunità professionali per i nostri studenti e garantire l’acquisizione di competenze reali, direttamente spendibili nel campo dei mestieri del mare e delle acque interne. Per questo i docenti dei tre indirizzi del mio istituto-manutenzione e assistenza tecnica-alberghiero e tecnico economico per il turismo- lavoreranno in sinergia nella costruzione di nuovi percorsi educativi”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi