Sab 1 Ago 2020 - 485 visite
Stampa

Quel genio dell’orso M49

L’ultima evasione dell’orso trentino M49 è una fortuna per i giornali assillati dal dover sempre stampare qualcosa fra una pubblicità e l’altra. Perché riempiendo gli spazi vuoti con la faccia del premier Conte in salsa Covid-19, o con le tipiche espressioni dei soliti noti (le schifate di Salvini, le soddisfatte di Zingaretti, le strafatte di Berlusconi, le stralunate della Meloni, le inmustacciate della Hazzolina, le ingrugnite di Franceschini, ecc.) si finisce con l’annoiare parecchio. Questo spiega la focalizzazione giornalistica sulle simpatiche qualità dell’orso, alla cui già riconosciuta propensione all’escursionismo libero gli si aggiungono doti di forza eccezionale e intraprendenza geniale.

Ora, passi la diceria sulla sua forza mostruosa: la zampata di un grosso plantigrado può abbattere un cervo, e un orso battezzato M49, se ha un minimo di amor proprio, è congruente col suo nome (M48 era la versione successiva del carro armato M47 Patton, perciò da M49 ci si aspetta la stessa disinvoltura di un bulldozer nell’attraversare i recinti che incontra).

Nulla da obiettare pure sul turismo nomade. In estate, un orso senza artrosi alle articolazioni fa bene a mantenersi in forma rincorrendo turisti e scorrazzando dappertutto in cerca di cibo invece di star sempre su facebook. Ma che M49 sia un genio solo perché abbatte recinzioni fatte con tondini e tubetti in ferro che verrebbero divelti da ogni distratto sovrappeso che vi sbattesse contro, è un po’ grossa. A meno che la questione non stia tutta nella fisionomia di M49. In effetti, non si può non attribuirgli un’espressione molto intelligente, sopratutto raffrontandolo coi politici succitati.

E pure alcuni presenti in Comune non reggerebbero il confronto, anche indossando il radiocollare.

Se M49 si fosse candidato qui alle ultime elezioni, avrebbe certamente raccolto una cospicua quantità di preferenze. Avremmo così un vicesindaco diverso dall’attuale e altrettanto utile.

Chiediamo alla Provincia di Trento di darci l’M49? Sarebbe un affare: al massimo fa la metà dei danni provocati da ogni politico locale insediato in una poltrona istituzionale.

Paolo Giardini

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi