Ven 31 Lug 2020 - 341 visite
Stampa

Rinasce la Matilde Basket dedicata ai bambini

La presidente Aleotti: «Da settembre partiremo con il minibasket, già aperte le pre-iscrizioni»

Bondeno. Maria Cristina Aleotti è la nuova presidente della rinata Matilde Basket. Avvocato molto conosciuta sul territorio, nonché ex cestista della squadra bondenese, la neo presidente ha raccolto il testimone lasciato da Giovanni Grazzi, e non nasconde l’obiettivo per l’immediato futuro: «Vogliamo coinvolgere bambini e bambine. Da settembre partiremo con il minibasket, a cui possono già pre-iscriversi gratuitamente tutti coloro che hanno dai 6 ai 12 anni».

La società ha due sogni, dunque: ritornare al qualitativo settore giovanile maschile di un tempo, e in più aggiungere a questo progetto anche le bambine, in modo da arrivare nel giro di cinque anni a creare un settore tutto al femminile, la ‘Matilde rosa’.

Nessuno escluso, dunque, nella nuova società: il minibasket è essenziale ai più piccoli per imparare i fondamentali della pallacanestro, per mettersi alla prova nelle prime semplici competizioni, e naturalmente per fare gruppo e stringere importanti amicizie con i coetanei.

A fianco di Aleotti, il vicepresidente è Giorgio Sarasini, titolare della omonima ditta di autotrasporti e fratello di Sergio, che a Bondeno è letteralmente sinonimo di pallacanestro. A queste figure si aggiunge, nel ruolo di direttore tecnico, Francesco Brancaleoni, ex giocatore professionista ed esperto allenatore, che vanta decine di anni di esperienza nel basket femminile. Ma la società ha anche una forte componente giovane, con Riccardo Messini D’Agostini e Giacomo Rizzatti, 24 anni il primo e 28 il secondo, che per primi hanno creduto nel progetto e lo hanno messo in moto.

«Sappiamo che la situazione Covid renderà molto difficili le prime settimane di allenamenti – prosegue la presidente –, ma a questa situazione eccezionale noi vogliamo rispondere nel modo più efficace possibile, già a partire dal camp di basket che si terrà dalla fine di agosto». Camp che vedrà la neonata società impegnata in tre settimane di giornate di prova totalmente gratuite per bambini e bambine, che potranno divertirsi a muovere i primi passi nel mondo della palla a spicchi. Il tutto seguendo scrupolosamente le normative, e quindi dividendo i bambini in piccoli gruppi, igienizzando tutti i materiali usati, e assicurando più di un allenatore per gruppo.

«È dal 1971 che la pallacanestro è presente in città – conclude Aleotti –, e negli ultimi anni ha attraversato momenti difficili. Ora è venuto il momento di farla rinascere: abbiamo quindi deciso di riprendere il logo originario, storico, rinnovandolo. Vogliamo che tutti coloro che hanno giocato o sono venuti a tifare per la Matilde, si ricordino ciò che quello stemma ha sempre significato: storia, passione, casa».

Sono già aperte le pre-iscrizioni, che daranno diritto a un mese di allenamenti gratuito, comprensivo di tesseramento. Per qualsiasi informazione e per le pre-iscrizioni si può contattare il numero 353 412 2543, oppure mandare un messaggio alla pagina Facebook ‘Matilde Basket Bondeno’, o ancora inviare una mail a info.matildebasket@gmail.com.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa