Mer 15 Lug 2020 - 131 visite
Stampa

Macelleria Travagli, la retrobottega ispira un libro

Paolo Panzacchi presenta l'antologia "E poi ci troveremo come le star". Un racconto è dedicato al locale in piazza Municipale

La Macelleria Travagli Retrobottega ospita la presentazione dell’antologia a cura di Luca Martini e Paolo Panzacchi “E poi ci troveremo come le star. Storie, racconti, epopea e miti di bar italiani”, 22 racconti per 25 autori che si sono confrontati con uno dei luoghi simbolo degli italiani.

All’appuntamento, in programma giovedì 16 luglio alle 19 nel locale di piazza del Municipio 17, interverranno i due curatori, Paolo Panzacchi e Luca Martini.

L’occasione dell’antologia è un viaggio nei bar italiani, nelle loro atmosfere, nei luoghi cari agli autori, tra tavolini e bicchieri, per rispolverare ricordi del passato, rivivere momenti memorabili, sognare ad occhi aperti con una tazzina di caffè fumante tra le dita o una birra ghiacciata in mano, tra personaggi e scenari ispirati dalla frequentazione quotidiana nel quale qualche cliente (o barista) forse si riconoscerà.

Paolo Panzacchi

La Macelleria Travagli Retrobottega è uno dei locali presenti nell’antologia ed è il luogo dove si svolge il racconto di Paolo Panzacchi, Barbera, grazie, un un chiaro riferimento al vino ordinato tutte le sere da un misterioso cliente del bar ferrarese che alla bevuta fa seguire sempre la stessa canzone, Tomorrow Never Knows dei Beatles, fino a quel famoso 19 luglio quando, del tutto improvvisamente, l’uomo rompe il silenzio.

In maniera del tutto inaspettata, Giulio (questo il nome dell’uomo) racconta il suo segreto al bancone del bar «un evento molto più naturale di quel che possa apparire, il bancone del nostro locale preferito risulta di maggior conforto persino rispetto al confessionale della parrocchia; perché dietro c’è un peccatore come noi, sorridente, pronto a darci una medicina che fa dimenticare, non una penitenza. La penitenza la portiamo con noi, nelle nostre occhiaie, nei vizi inconfessabili e nelle fantasie che ci sono sfuggite di mano».

Paolo Panzacchi, bancario e scrittore, vive a Ferrara. Nel 2015 per Maglio Editore è uscito L’ultima intervista, il suo romanzo d’esordio. Numerosi suoi racconti sono presenti in varie antologie. Nel 2018 per Pendragon, nella collana gLam diretta da Alessandro Berselli e Gianluca Morozzi è stato pubblicato Drammi quotidiani. Nello stesso anno è stato pubblicato da Laurana Editore, nella Collana Calibro 9 Gialli & Noir, Il pranzo della domenica.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi