Dom 12 Lug 2020 - 124 visite
Stampa

Svelato l’albero-scultura dedicato a Tonino Guerra

Venerdì sera l'evento dedicato al poeta allo Spirito di Vigarano e organizzato dal Gruppo dei 10

(le foto sono di Beatrice Alebbi)

Un autentico arricchimento per l’anima, tra le poesie di Tonino Guerra e i brani dei film ai quali lo sceneggiatore lavorò per tutta la sua esistenza. È stato inaugurato venerdì 10 luglio l’albero-scultura realizzata da Andrea Gandini allo Spirito di Vigarano Mainarda, un omaggio che ricorda Tonino Guerra, fortemente voluto dal titolare Stefano Pariali.

“Tutto è nato da Stefano Pariali, titolare dello Spirito, che ha voluto collegare questo posto a Tonino Guerra, e così la voglia di celebrare lo scrittore con una serata del Gruppo dei 10, a lui dedicata” ha spiegato Alessandro Mistri, direttore artistico di Tutte le Direzioni in Summertime, la nuova rassegna culturale che in sette appuntamenti arricchirà la stagione estiva. Un nuovo avvio, dopo l’interruzione della rassegna primaverile per l’emergenza sanitaria. “Speriamo di ricominciare appieno la nostra attività con la forza che ci contraddistingue – ha aggiunto il presidente del Gruppo dei 10, Massimo Cavalleretti – partendo da questa, che ci ha fatto subito tornare alle tante belle serate trascorse”.

Quanto alla scultura al centro del lago dello Spirito, “ricordarlo attraverso quest’opera è un modo per renderlo immortale” ha sottolineato l’assessore regionale Paolo Calvano durante il taglio del nastro. “Un plauso all’imprenditoria e all’associazionismo privato, come è quello del Gruppo dei 10, che insieme valorizzano il territorio in un momento in cui gli enti pubblici faticano con le risorse” ha evidenziato il sindaco di Vigarano Mainarda, Barbara Paron. Presenti alla serata anche l’assessore alla Cultura di Ferrara, Marco Gulinelli, e l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Maggi, oltre allo ‘Scultore degli alberi’ Andrea Gandini, artista che trasforma tronchi mozzi in opere d’arte lungo tutta la Penisola, creando sculture che danno nuove forma e identità ad alberi che ormai sono privi di vita.

Accompagnati dalla fisarmonica di Massimo ‘Max’ Tagliata e dai versi di Tonino Guerra, interpretati da Alessandro Mistri e da Maurizio Ferrini, l’emozione è stata grande nel ripercorrere – durante una serata davvero speciale – la poetica e il senso della vita del poeta e sceneggiatore originario di Santarcangelo. Presente anche lo scrittore Paolo Simoni, che a Tonino e Lora Guerra ha dedicato l’ultimo racconto del suo libro “Un pesce rosso, due lesbiche e un camper”, che ha letto ai presenti durante la serata.

Un tuffo nella Romagna più autentica e vitale, attraverso i ricordi e i suoi scritti, ma anche attraverso le parole della compagna di vita, Lora Guerra, che ha regalato ai presenti alcuni aneddoti legati al marito, scomparso nel 2012. “Sono felice, soprattutto per Tonino, che avrebbe amato questa serata più di ogni ricorrenza. Questo è anche un modo per far conoscere la sua poetica a chi non l’ha mai letto. Questo è il tempo di leggere i nostri poeti: lui diceva sempre che quando si incontra un albero, bisogna togliersi il cappello e dirgli ‘Buongiorno’. Oggi diciamo buongiorno all’albero-opera d’arte allo Spirito”. Quando Pariali andò a trovarla a Pennabilli, dove ancora risiede anche dopo la scomparsa del marito, rimase subito emozionata dell’idea di creare un collegamento tra Ferrara e Tonino Guerra. “L’idea di Stefano mi ha commosso, mi ha raccontato di questo salice che moriva, adesso è una sagoma che rende vivo un grande uomo”. Anche Tonino Guerra era legato ai nostri territori. “Ha realizzato dodici film con Michelangelo Antonioni – ha ricordato Lora Guerra – film che tutti noi abbiamo amato tra cui l’Eclisse, L’avventura, Deserto Rosso e anche Al di là delle nuvole. Loro si capivano sempre subito, anche da un piccolo dettaglio”.

Una nuova e ricca collaborazione è quella con Aies Ferrara, che per tre serate sarà presente con Calici Di-Versi, una rassegna nella rassegna dell’ormai consolidata e apprezzata Tutte le Direzioni in Summertime allo Spirito, oltre a quella di Area55. Durante la serata dedicata ai prodotti vinicoli del territorio, insieme al patron dell’azienda Massimo Randi e al delegato di Aies Ferrara Luca Piscitelli, la scoperta è stata rivolta a due vini dell’Azienda Agricola Randi di Fusignano (Ravenna): la Rambela Ravenna Bianco IGT-IGP e il Burson Rosé Brut.

Il prossimo appuntamento targato Il Gruppo dei 10 allo Spirito sarà il 24 luglio, con Peccato Vinile tra dischi, storie e personaggi che hanno fatto la storia della musica, scelti dai componenti del Gruppo dei 10 e da alcuni ospiti. La playlist sarà a cura di Alessandro Mistri, Ellade Bandini e Marcello Corvino, nuovo direttore artistico del Teatro Comunale Abbado di Ferrara (per informazioni e prenotazioni: Spirito 0532.436122 e 339.4365837).

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi