Dom 12 Lug 2020 - 721 visite
Stampa

Ancora anomali micro-scambi di azioni della CariCento

Dopo il caso di febbraio, venerdì poco più di cento titoli dell'istituto centese sono stati scambiati a 10 centesimi nel mercato Hi-Mtf. Il Cda notificherà gli scambi alle autorità

La comunicazione arriva direttamente dall’istituto di credito. Per la seconda volta in pochi mesi si è registrata una negoziazione anomala di un pacchetto di azioni della CariCento a prezzi molto bassi.

L’anomalia si era già verificata il 6 febbraio e il 10 luglio si è ripetuta. “Di seguito a quanto già comunicato alla stampa il 6 febbraio – si legge in una nota della banca centese -, il Consiglio di amministrazione della Cassa di Risparmio di Cento ha monitorato attentamente le negoziazioni sulle proprie azioni ed ha rilevato un ulteriore movimento anomalo sul prezzo delle stesse nella giornata del 10 luglio”.

“Nello specifico – spiega il Cda – una negoziazione di sole 114 azioni a fronte di 14.949.935 azioni complessive ha determinato un prezzo di chiusura sul mercato Hi-Mtf a 0,10 euro, frazione infinitesimale del capitale che pertanto non può costituire un parametro applicabile nell’ambito di una metodologia corretta di identificazione del valore della banca”.

Questa volta la micro-transazione è andata dunque ancora più al ribasso rispetto a febbraio, quando il prezzo fu di 2 euro.

La Cassa – fa sapere il Cda – notificherà alle autorità competenti anche questo movimento anomalo e garantirà un costante monitoraggio del titolo azionario sul mercato Hi-Mtf a tutela di tutti gli stakeholders”.

I vertici intervengono anche sul piano industriale 2020/2022, recentemente approvato, precisando che “sono in corso di attuazione nei tempi previsti le prime iniziative, essendosi tra l’altro concluso in via ordinaria l’iter ispettivo da parte di Banca d’Italia con la consegna del relativo verbale”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi