Lun 29 Giu 2020 - 791 visite
Stampa

Niente impresa per la Spal. Napoli sul velluto al ‘San Paolo’

Padroni di casa subito avanti con Mertens. Pareggia Petagna ma Callejon e Younes confezionano la vittoria per Gattuso

di Andrea Mainardi

Seconda sconfitta consecutiva per i biancoazzurri, che quali cadono in terra partenopea col punteggio di 3-1 con un’altra prestazione piuttosto scialba da quasi tutti i punti di vista.

Non inganni infatti il momentaneo pari firmato Petagna intorno alla mezz’ora, perché il Napoli dopo esser praticamente subito andata in vantaggio non ha quasi mai dato la sensazione di andare in affanno. Callejon a fine primo tempo e Younes a ripresa inoltrata hanno dato i colpi di grazia alla Spal accelerando quanto basta mentre gli estensi, pur maggiormente ordinati nel secondo tempo, hanno prodotto poco eccezion fatta per qualche strappo di Valoti e Fares. Resta vivida la sensazione di una squadra con troppi pochi giocatori che ‘sudano’ davvero la maglia mentre il resto si accontenta di tirare a campare. Per quanto il risultato di Napoli sia in linea con tutti i pronostici, dispiace non vedere quasi mai uno scatto d’orgoglio o anche solo la voglia almeno di fare sportivamente a cazzotti per difendere con rabbia la casacca spallina.

Doccia fredda e nessuna reazione. Il 4-4-2 approntato da Di Biagio ci mette tre soli giri di lancette per sfaldarsi. Al 3′ infatti il Napoli recupera palla e riparte veloce con una palla scoperta che arriva sui piedi di Ruiz il quale imbuca per Mertens in area. L’uscita di Felipe è tardiva mentre Fares tiene in gioco il belga che ha gioco facile nello scavalcare Letica in uscita portando avanti i partenopei. La reazione spallina si limita a una discesa di Reca sulla sinistra ma il suo cross viene respinto da Koulibaly prima con la gamba e poi con la spalla. Pairetto fa giocare e ancora il Napoli si rende pericoloso con Elmas prima e Ruiz poi.

Squillo a vuoto di Petagna. Il Napoli sembra non aver grossi problemi a far gioco dato che la Spal appare piuttosto ingolfata nella sua manovra. Al 28′ addirittura Insigne va a un passo dal raddoppio centrando in pieno il palo alla destra di Letica al termine di una pregevole azione corale. In maniera del tutto inaspettata i biancoazzurri ne approfittano ripartendo veloci sulla sinistra dove Fares fa correre bene Reca che ancora una volta serve un interessante pallone in area. Questa volta Petagna si fa trovare pronto e di prima trafigge Meret sul palo lontano riportando il punteggio in parità. Il ‘promesso sposo’ del Napoli non esulta e ancora la Spal prende coraggio con Fares che dai trenta metri calcia bene ma troppo centralmente.

Altro svarione difensivo. Alla vigila Di Biagio aveva predicato accortezza al proprio reparto arretrato ma ancora una volta gli estensi concedono un evitabile gol al Napoli. Questa volta è Elmas a vincere di potenza un duello sulla trequarti scodellando poi a destra per Callejon. Ancora una volta la difesa spallina si muove malissimo con Vicari che tiene in gioco lo spagnolo che ha poi tutto il tempo per controllare la sfera battendo poi Letica sul palo lontano. I partenopei pur non alzando troppo i ritmi fanno davvero paura in ripartenza andando vicino anche al tris prima con il sinistro a giro di Mario Rui deviato sul fondo da Vicari e in pieno recupero con Insigne che segna su assist di Mertens pescato pero’ in fuorigioco dall’assist di Ruiz. Nel mezzo Cerri non sfrutta una potenziale occasione sparando alle stelle il lancio di Murgia in profondità ma ancora una volta la Spal non sembra giocare con la giusta ‘garra’ di chi deve salvarsi.

Valoti dà energia ma Younes chiude la gara. Di Biagio ad inizio ripresa prova a scuotere i suoi con l’ex Hellas al posto di Reca con Fares che scala sulla linea dei difensori. Per quasi metà del secondo tempo la Spal sembra più ordinata in campo e a trarne vantaggio è anche la manovra che sembra più fluida a partire dalla costruzione bassa. Al 56′ proprio Valoti impegna Meret dalla distanza sfruttando l’errore in disimpegno di Callejon. Il Napoli giochicchia e amministra chiamando Letica in causa con Callejon e Lozano ma la partita resta in bilico. O almeno così è fino al quarto d’ora finale quando in casa Spal nonostante i cambi finisce la benzina e i partenopei chiudono la partita. Tutto nasce al 78′ ancora da un’invenzione di Ruiz che pesca il taglio nel neo entrato Younes che viene completamente perso da D’Alessandro e di testa appoggio in rete da pochi passi. Il Napoli ha poi un altro paio di opportunità nel finale con Ghoulam e Lozano ma di fatto non succede altro. La Spal compie mestamente un altro passettino verso la serie cadetta senza strepitare più di tanto e i ragazzi di Gattuso proseguono con merito la loro corsa a un posto in Champions League.

Napoli – Spal 3-1
Marcatori: Mertens 3′ (N), Petagna 29′ (S), Callejon 36′ (N), Younes 78′.

Napoli (4-3-3): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly (dall’ 80′ Manolas), Mario Rui (dal 79′ Ghoulam); Fabiàn Ruiz, Lobotka, Elmas; Callejon (dal 76′ Younes), Mertens (dal 64′ Milik), Insigne (dal 64′ Lozano). All. Gattuso
A disp.: Ospina, Karnezis, Demme, Luperto, Zielinski, Politano, Di Lorenzo.

SPAL (4-4-2): Letica; Cionek, Vicari, Felipe, Reca (dal 45′ Valoti); Strefezza (al 75′ D’Alessandro), Murgia (dal 75′ Dabo), Missiroli, Fares; Petagna (dall’ 82′ Floccari), Cerri.
All. Di Biagio
A disp.: Thiam, Meneghetti, Valdifiori, Castro, Sala, Tomovic, Bonifazi, Tunjov.

Arbitro: Luca Pairetto di Nichelino
Assistenti: Fiorito – Caliari.
Quarto assistente: Marini.
VAR e AVAR: Nasca – Longo.

Ammoniti: Valoti 72′ (S), Fares 78′ (S), Felipe 88′ (S).
Espulsi: nessuno.

Possesso palla: 60% – 40%.
Tiri (in porta): 17(11) – 5(3).
Angoli: 4-1.
Falli: 14-14.
Fuorigioco: 3-0.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi