Mar 5 Mag 2020 - 233 visite
Stampa

“Ferrara Run Smart”, finanziato lo smart working in Comune

Dalla Regione 90mila euro per promuovere il lavoro agile. Guerrini: "Occasione di crescita del personale e maggiore efficienza dei servizi ai cittadini"

La direzione generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni della Regione Emilia Romagna ha concesso il contributo richiesto dal Comune di Ferrara per “Ferrara Run Smart”, il progetto che ha l’obiettivo di sviluppo dello smart working all’interno dell’amministrazione comunale.

Il finanziamento, approvato e pubblicato nei giorni scorsi, riconosce un totale di circa 90mila euro al Comune di Ferrara, che aggiunti al cofinanziamento portano l’impegno economico complessivo a 128.500 euro.

La somma sarà utilizzata per l’acquisizione di applicativi, la formazione dei dipendenti e la definizione delle strutture organizzative che consentiranno di mettere a regime, anche a seguito della fase emergenziale in corso, forme di “lavoro agile” per una parte degli oltre mille dipendenti che lavorano, a tempo pieno o parziale, all’interno dell’amministrazione comunale.

Il programma di Ferrara Run Smart sarà avviato nelle prossime settimane e si concluderà, prevedibilmente, entro la fine dell’anno, con azioni che vanno dal ripensamento in ottica “smart” di alcuni servizi, all’adeguamento formativo dei regolamenti interni, al nuovo piano formativo del personale centrato sulle competenze informatiche e in materia di sicurezza web, fino all’adeguamento tecnologico degli strumenti che consentano il nuovo regime operativo in sedi diverse da quella comunale.

“All’improvviso e per fare fronte all’emergenza sanitaria del Coronavirus – spiega l’assessore comunale ai Servizi Informatici Micol Guerrini – siamo stati costretti a riorganizzare il nostro assetto lavorativo. Ora, con i fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna, il Comune di Ferrara ha l’occasione di realizzare un proprio progetto che rivede, sotto un ottica di riorganizzazione del lavoro fondata sulla responsabilizzazione delle persone e dei gruppi, i processi operativi dei dipendenti sia che lavorino singolarmente sia in staff, moltiplicando e promuovendo tutte le collaborazioni possibili, a beneficio di tutti gli uffici della struttura amministrativa”.

“In virtù di questo progetto – aggiunge Guerrini – molte saranno le ore dedicate alla formazione per generare nuovi valori e competenze, senza dimenticare l’acquisto di nuove tecnologie che renderanno più funzionale e veloce il lavoro dei dipendenti dislocati in sedi diverse, con un impatto migliorativo anche verso tutti i cittadini che accederanno ai servizi erogati nelle diverse sedi e online, messi in campo dalla macchina comunale”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa