Ven 17 Apr 2020 - 366 visite
Stampa

Nursing-Up ‘straccia’ il verbale d’intesa proposta dal Sant’Anna

Il sindacato degli infermieri attacca la direzione ospedaliera sugli emolumenti per il personale impegnato nell'emergenza Covid-19

(archivio)

“Inaccettabile, vergognoso, offensivo e umiliante”. Con queste parole il sindacato Nursing-Up di fatto ‘straccia’ il verbale d’intesa proposto dall’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Anna ai sindacati per il riconoscimento di un emolumento economico per il personale sanitario impegnato nell’emergenza Covid-19.

Il verbale dovrebbe trovare la quadra di quanto le parti si sono dette nella riunione del 9 aprile scorso, ma Nursing-Up, in tutta evidenza, lo respinge al mittente.

“Gli infermieri di Ferrara si trovano nuovamente a fare i conti con una Azienda lontana anni luce dalla realtà”, afferma in una nota stampa il sindacato che attacca per l’approvazione recente di incarichi organizzativi “che prevedono un aumento contrattuale (dai 5000 ai 12000 euro all’anno) per tutti quei dirigenti infermieristici e non (coordinatori, poa) […] mentre, come al solito per noi Infermieri rimangono solamente le briciole (ammesso che si riescano a quantificare)”.

Il sindacato evidenzia che il verbale “non menzione né un indennizzo economico né una data di inizio, ovviamente per noi questo è sufficiente per non firmare perché qui di intesa c’è ben poco”. In realtà il verbale specifica che è la Regione a non aver ancora dato delle linee guida per la devoluzione del compenso extra annunciato da Bonaccini con i fondi del ‘Cura Italia’ e l’impegno è a incontrarsi nuovamente (anche per ulteriori riconoscimenti), mentre l’unica parte dettagliata (riconoscere uno straordinario retribuito di 20 minuti per i tempi di vestizione), prevede un inizio e una fine: dal 24 febbraio al 30 aprile, con possibilità di proroga automatica.

Ma proprio su questo punto, Nursing-Up attacca ancora, ritenendo “vergognoso” che l’azienda “quantifichi in soli 20 minuti i tempi di consegna e di svestizione (comprensivo di doccia) di un infermiere impegnato nei reparti Covid. Tra l’altro questi 20 minuti verranno pagati con i soldi dal fondo di tutti i lavoratori”.

Altro attacco riguarda anche la previsione di riconoscere gli stessi benefici straordinari anche agli operatori assunti come Cococo o liberi professionali, “non mettendo mano al portafoglio aziendale ma pagandoli (sempre due spicci) con i soldi ricevuti in solidarietà dai cittadini e imprese private.
Ecco quindi l’ennesimo topolino partorito dalla montagna”.

“I lavoratori in prima linea non si sono mai tirati indietro sin dal primo momento lavorando alacremente e rischiando la propria salute e quella dei loro cari. Lavoro quotidiano svolto spesso con DPI di fortuna e con un’organizzazione non scevra di errori – conclude la nota del sindacato -. Purtroppo nemmeno in questo periodo così drammatico, i nostri datori di lavoro sono stati in grado di venirci incontro e sostenere, gratificare il lavoro di tutti quegli operatori sanitari impegnati in questa storica pandemia; non li abbiamo sentiti nemmeno dirci grazie”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi