Mer 8 Apr 2020 - 7747 visite
Stampa

Coronavirus, le vittime salgono a 53

Sono 13 i nuovi tamponi positivi in provincia, 32 persone ricoverate nei reparti Covid o curate a domicilio

È stato un martedì buio per Ferrara quello del 7 aprile, giornata in cui si sono registrati 5 decessi dovuti al coronavirus (Sars-CoV-2), arrivati ora a un totale di 53 dall’inizio dell’epidemia a fine febbraio.

Di questi 45 riguardano residenti nella provincia estense (16 Ferrara, 8 Cento, 2 Voghiera, 1 Goro, 1 Poggio Renatico, 2 Copparo, 1 Ostellato, 1 Fiscaglia, 6 Argenta – 3 residenti ad Argenta e 2 ospiti della casa residenziale “La Fiorana”-, 1 Codigoro, 1 Mesola, 1 Terre del Reno, 2 Bondeno, 1 Jolanda di Savoia, 1 Tresignana). Altri 6 erano di fuori provincia: 1 residente a Pieve di Cento, 1 residente a Molinella, 1 residente a Baricella, 2 residenti a Piacenza, 1 residente a Finale Emilia; altri 2 da fuori regione: 1 residente a Sermide (Mn) e 1 residente a Chioggia (ospite di una struttura di Comacchio).

Il numero di tamponi positivi rimane sostanzialmente stabile, 13 quelli nuovi (uno in più di quelli che risultano alla Regione, ndr), mentre sono 32 i pazienti che sono stati ricoverati nei reparti Covid negli ospedali del territorio (16 a Cona, con un paziente in terapia intensiva; 7 a Lagosanto) o curati a domicilio (9).

In totale risultano 497 persone positive al coronavirus nella provincia di Ferrara dall’inizio dell’epidemia: 250 ospedalizzate, 247 a domicilio. A queste vanno aggiunti i 17 pazienti residenti in altri territori ma presi in cura nel Ferrarese che portano il totale a 514.

Secondo gli ultimi dati forniti dalle aziende sanitarie estensi sono stati consegnati 89 referti di tamponi (76 con esito negativo), mentre per altri 61 si attendono i risultati.

I nuovi casi sospetti finiti in isolamento domiciliare sono 65 (tra questi, 17 a Ferrara, 13 ad Argenta e 11 a Cento), mentre quelli per cui è stato giudicato sufficiente procedere con la sorveglianza telefonica sono 26.

Per 40 persone si sono conclusi l’isolamento domiciliare o la vigilanza attiva, altre 3 persone (due di Ferrara e una di Vigarano) sono state dimesse dall’ospedale di Cona.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi