Mer 8 Apr 2020 - 25560 visite
Stampa

Naomo-runner, pioggia di querele per istigazione alla violenza

Un centinaio di commentatori rischia di finire in tribunale insieme al vicesindaco

“Tagliategli le gambe”, “aspettatelo col bastone, “sparategli e tirate bene”. Sono alcuni degli indicibili commenti apparsi sulla pagina Facebook del vicesindaco Nicola Lodi che, secondo quanto riferito dall’avvocato, hanno ripercussioni sulla vita psicofisica del ‘runner’, rincorso e offeso da Naomo mentre svolgeva intensa attività fisica, prescritta da certificati medici in quanto unica valvola di sfogo diagnosticata per il paziente psichiatrico.

Commenti che non verranno dimenticati nel mare magnum della violenza in rete ma finiranno in tribunale. L’avvocato del corridore disabile non querelerà solo il vicesindaco Lodi, nei cui confronti ravvisa gli estremi dei reati di diffamazione aggravata, violenza privata, abuso d’ufficio e istigazione alla violenza.

Il legale sta infatti preparando una pioggia di querele nei confronti dei soggetti che hanno commentato il video con messaggi intrisi di odio e di violenza. Molti sono già stati cancellati, quelli rimasti sono stati salvati come ‘prova’ per la querela che dovrebbe coinvolgere un centinaio di commentatori e che dovrebbe essere depositata nei prossimi giorni.

La persona bersagliata ha rivelato al suo avvocato che, dopo l’ultima diretta Facebook di Naomo vissuta come una “persecuzione”, ha paura di uscire e di andare a correre, l’unico suo rimedio per affrontare le sue patologie, perché teme di subire nuove urla, offese, vessazioni. Per questo ha deciso di non passarci sopra e di procedere per vie legali, così come ha fatto nel chiedere di annullare in autotutela le due contravvenzioni per i divieti anti-coronavirus in quanto invalido, perché ognuno si assuma le proprie responsabilità.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi