Lun 9 Mar 2020 - 5935 visite
Stampa

Coronavirus. Sgarbi: “Stiamo diventando come la Cina comunista”

Il deputato ferrarese critica la sospensione delle funzioni religiose stabilita dal governo

“La sospensione delle funzioni religiose, stabilita dal governo, è anticostituzionale, oltre ad essere, come molte altre misure, insensate. Discrimina, in Europa, l’Italia dalle altre nazioni, non attraverso zone rosse e zone gialle, ma sospendendo il sentimento religioso, nel quale si ripone una parte della speranza nei credenti, rispetto a quella che il Papa stesso chiama «situazione disumana»”. 

Il deputato ferrarese Vittorio Sgarbi critica la sospensione delle funzioni religiose stabilita dal governo. Secondo l’esponente di Forza Italia “il paese si dichiara, con ciò, ateo, alleandosi anche in questo alla Cina comunista”.

E ancora: “In tutta la storia la grazia contro la peste viene dal cielo, con l’aiuto di Dio. I medici, in nome della scienza, devono dichiararci un paese ateo, con un messaggio confuso e contraddittorio, che vale solo per l’Italia, ispirando un “decreto notturno”contro la fede e contro la speranza dei fedeli. Ridicole misure, propagandate da una televisione nella quale spregiudicati untori diffondono menzogne e allarmi  che sottraggono l’Italia dall’Europa e dall’Europa cristiana”.

Sgarbi fa notare che “a parità di virus, nessuno ha sospeso le funzioni religiose in Spagna, Francia, Olanda,Austria, Svizzera,Serbia,Germania. Il decreto è anticostituzionale e non limita la libertà fisica delle persone per la loro sicurezza, ma la libertà spirituale”.

Per il parlamentare “il diritto di libertà religiosa costituisce un diritto pubblico soggettivo inviolabile, che si inquadra nel più vasto genus dei diritti di libertà. Ma Conte non lo sa ,e invece di contingentare le presenze in chiesa, d’accordo con i Vicariati e la CEI, impone, con i suoi monatti lo sradicamento della fede e dei suoi riti. Mentre invochiamo grazia e salute dal cielo”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi