Gio 13 Feb 2020 - 1641 visite
Stampa

Calvano nuovo assessore regionale al Bilancio

Il segretario dem scelto da Bonaccini per la Giunta del bis. Avrà le deleghe anche a Patrimonio e Riordino istituzionale

Il ferrarese Paolo Calvano è il nuovo assessore regionale al Bilancio, con deleghe anche al Patrimonio e Riordino istituzionale e al Personale. I rumors degli ultimi giorni hanno visto dunque una conferma per il segretario regionale del Pd, scelto dal presidente Stefano Bonaccini per far parte della squadra di governo della sua giunta bis.

Chi è Paolo Calvano. Calvano è nativo di Colleferro (Roma), ma fin da bambino ha vissuto nel Ferrarase tra Consandolo e Ostellato, dove dal 2004 al 2009 è stato sindaco. È laureato in Economia e ha un master in  “Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle altre Pubbliche Amministrazioni”. Dal 2009 al 2015 è stato segretario provinciale del Pd di Ferrara ed è stato consigliere provinciale. Nel 2014 è stato eletto consigliere regionale proprio nella prima vittoria di Bonaccini (l’allora sfidante era Alan Fabbri) ed è stato membro della commissione Bilancio, Affari Generali ed Istituzioli. Da maggio 2015 è diventato anche segretario regionale del Pd Emilia-Romagna.

“Ringrazio davvero tanto il Presidente per l’opportunità che mi ha dato, conferendomi la delega come assessore al Bilancio, Patrimonio, Personale e Riordino istituzionale – afferma Calvano in un commento -. Sono materie che conosco per studi e formazione professionale e per l’impegno istituzionale di questi anni, ma siccome non si finisce mai di imparare studierò notte e giorno per conoscere tutto delle materie assegnatemi. Mi sarà consentito da una famiglia che mi ha sempre supportato e ‘sopportato’ con pazienza. Sono certo di poter contare su persone che operano dentro la nostra Regione che hanno reso grande questa istituzione e alcune delle quali già in questi cinque anni mi hanno dato una mano indispensabile e che ringrazio infinitamente, a partire dai colleghi in consiglio regionale fino a chi ha collaborato più direttamente con me. Come del resto ho avuto l’opportunità di fare il sindaco, il consigliere provinciale e regionale e oggi l’assessore grazie al Partito Democratico Emilia-Romagna, ad una comunità di uomini e donne straordinarie che in questi anni mi hanno fatto sentire orgoglioso di ciò che siamo, anche nei momenti più difficili. E ora gambe in spalla per affrontare al meglio i prossimi cinque anni, consapevoli della grande eredità che ci lascia la giunta precedente che ringrazio per l’importante ed efficace lavoro messo in campo”.

Paola Boldrini. “Faccio i miei più vivi auguri di buon lavoro alla nuova Giunta regionale, ma soprattutto esprimo soddisfazione per i nominativi, tutti di sperimentata esperienza, competenza. In particolare, esprimo orgoglio per la nomina di Paolo Calvano ad assessore al Bilancio – commenta la senatrice del Pd Paola Boldrini -. Un ruolo chiave che sono certa saprà esercitare con la serietà che lo contraddistingue. Per il territorio ferrarese, che rappresenta, un motivo di orgoglio e sicurezza”.

Alan Fabbri. “Alla nuova giunta regionale faccio le mie congratulazioni e un sentito augurio di buon lavoro. Le cose da fare per dare a tutti i territori il valore che meritano sono ancora tante, ma siamo certi che troveremo, nella nuova amministrazione dell’ente, tutta la collaborazione necessaria per far crescere la nostra città e la nostra provincia”, afferma il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, “in particolare sono lieto della nomina di Paolo Calvano ad assessore al Bilancio. Al di là delle diverse posizioni politiche ho sempre avuto con Paolo un rapporto personale franco e sincero che ci ha permesso, in diverse occasioni, di collaborare condividendo come obiettivo il bene cittadini”.

Bonaccini e la vice Elly Schlein. Bonaccini mantiene per sé le deleghe alla programmazione dei Fondi europei, Autonomia, Sicurezza e legalità, Ricostruzione post sisma, Sport. La vicepresidente, è notizia già dell’altro giorno, è Elly Schlein, la candidata di Emilia-Romagna Coraggiosa e la regina delle preferenze alle elezioni. Avrà deleghe al Contrasto alle diseguaglianze e all’emergenza climatica: Patto per il clima, Welfare, Politiche abitative, Politiche giovanili, Cooperazione internazionale allo sviluppo, Rapporti con l’Ue.

Gli altri membri della giunta. Davide Baruffi sarà il sottosegretario alla presidenza della Giunta. Raffaele Donini mantiene le Politiche per la salute come nella precedente Giunta. Il vicesegretario della Cgil Vincenzo Colla è stato scelto come assessore allo Sviluppo economico e green economy, Lavoro, Formazione. Irene Priolo all’Ambiente, Difesa del suolo e della costa e Protezione civile. Confermato anche Andrea Corsini a Mobilità e trasporti, Infrastrutture, Turismo, Commercio. Barbara Lori avrà le deleghe a Montagna, Aree interne, Programmazione territoriale, Pari opportunità e Alessio Mammi ad Agricoltura e Agroalimentare, Caccia e pesca. A Paola Salomoni il posto che fu di Patrizio Bianchi a Scuola, Università, Ricerca, Agenda digitale. Mauro Felicori, infine avrà le deleghe a Cultura e Paesaggi.

La futura Giunta si insedierà dopo l’avvio formale della nuova legislatura previsto per il prossimo 28 febbraio, giorno in cui si terrà la prima seduta dell’Assemblea legislativa regionale.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi