Gio 30 Gen 2020 - 346 visite
Stampa

Boldrini (Pd): “Non scontata la vittoria di Bonaccini”

La senatrice parla anche della situazione a Ferrara: “Le minacce e i turpiloqui fatti da chi parla ogni giorno di sicurezza fanno paura”

Paola Boldrini

“La vittoria di Stefano Bonaccini non era scontata e non possiamo fingere il contrario. Scontato era invece che avesse governato bene la Regione e lo stesse comunicando bene, stando sui fatti. Per fortuna gli elettori hanno dato un voto alla continuità”. Così la senatrice Pd Paola Boldrini commenta l’esito delle elezioni regionali di domenica 26 gennaio.

Per la parlamentare ferrarese, gli elettori “hanno detto ‘no’ a un cambiamento a prescindere non sostanziato di progetti che non fossero ‘rifare tutto’. Penso alla sanità, il mio campo, in quanto capogruppo Pd in Commissione in Senato, dove ho sentito fare le promesse più bizzarre, a partire dall’apertura di ospedali il sabato e la domenica come se il fine settimana fossero chiusi. Accorciamento delle liste di attesa senza non meglio identificati strumenti. Convenzioni pubblico privato che già ci sono. Inneggiamento alla sanità del Veneto che, è noto, è in sofferenza”.

“Ho letto tanta propaganda, e non uso a caso questo termine, da persone che non sapevano neppure di cosa stessero parlando”, prosegue Boldrini che riconosce il ruolo delle Sardine, anche a Ferrara, “che mentre il livello del dibattito, nella nostra città, sprofondava a suon di registrazioni, querele e video, hanno ricordato all’elettorato più stanco che andare in piazza fa la differenza, che manifestare per costruire è possibile”.

“Abbiamo visto la nostra città salire agli onori della cronaca nazionale per fatti privi di valore istituzionale – attacca la senatrice -. L’immagine di Ferrara ne è uscita perdente, quasi fosse una città allo sbando, da evitare anche per i turisti. È vero che la Lega continua ad essere forte, ma il clima è cambiato. E anche a questa Amministrazione è arrivato un messaggio forte e chiaro: vogliamo educazione e competenza. Le minacce e i turpiloqui fatti da chi parla ogni giorno di sicurezza fanno paura. Una particolare soddisfazione provo infine per il fatto che il gruppo dem, in Regione, è prevalentemente costituito da donne, grazie alla legge sulla doppia preferenza. Anche qui – conclude -, la speranza, è di fare da apripista per le altre Regioni”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi