Mar 14 Gen 2020 - 1911 visite
Stampa

Bonaccini ad Argenta forte di ospedale e statale 16

Nonostante la fitta nebbia e il freddo pungente, circa trecento persone hanno assistito al comizio elettorale

di Giada Magnani

Argenta. Nonostante la fitta nebbia e il freddo pungente, circa trecento persone hanno assistito lunedì sera, in Piazza Garibaldi, al comizio elettorale del presidente uscente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che rappresenta le forze politiche di centro sinistra e liste civiche.

In tour nel ferrarese, Bonaccini ha fatto tappa Argenta, proveniente da Goro e dalle terre di Riva del Po. Nel fare gli onori di casa il primo cittadino Andrea Baldini ha detto di essere stato “uno dei primi sindaci a dare l’appoggio a Bonaccini, un uomo coraggioso, che conosce palmo a palmo la nostra regione, che fa la differenza, che in 5 anni ha percorso 500.000 chilometri portando l’immagine e l’identità emiliano-romagnola anche all’estero, esportando il modello emiliano-romagnolo, promuovere le sue imprese il suo territorio, il suo tessuto socio-economico”.

Una differenza che “per la nostra comunità significa ad esempio e soprattutto ospedale, statale 16. Un presidente che non solo ti risponde al telefono quando hai bisogno, ma che addirittura ti chiama quando sa che hai un problema”. Poi è toccato all’ospite prendere la parola. E, in un discorso della durata di circa mezz’ora, ha incentrato il suo intervento sul fatto che “se l’Italia funzionasse come la regione Emilia-Romagna, le cose andrebbero decisamente meglio”.

Da qui una prima frecciatina alla Borgonzoni, l’avversaria politica delle Lega: “L’Emilia-Romagna non ha bisogno di essere liberata, ma di sviluppare le proprie caratteristiche ed i punti di forza”. Ha quindi manifestato il suo orgoglio per quanto fatto e speso nel campo dei servizi pubblici. Ad esempio la sanità, il fiore all’occhiello: “che – come ha spiegato – è tra le più efficienti, mentre quella lombarda per il 50% è asservita da strutture private e costa di più”. Altri argomenti del suo programma riguardano ad esempio il lavoro, i trasporti, le infrastrutture, tecnologia ed innovazione, scuola ed asili nido, l’importanza dell’accoglienza.

Da qui una stoccata a Salvini “ogni qualvolta viene in Emilia-Romagna è il benvenuto, ma questa è casa nostra, parli di progetti e di come risolvere questioni che la riguardano, non di governo e di cose romane, mentre scavalca la presenza in campagna elettorale della sua candidata, che considero assente”.

Altro tema caldo la ricostruzione post sisma: “Siamo la Regione in Italia che ha speso meglio e più rapidamente i fondi europei (29 i comuni già ricostruiti) nonostante i 14 miliardi di danni causati da una catastrofe che è la più grave dopo l’Irpinia”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi