Lun 13 Gen 2020 - 782 visite
Stampa

Europa Verde in bici “sulla” Cispadana

Proposta di utilizzare i fondi per rafforzare la mobilità urbana e l’asse ferroviario

Sant’Agostino. In una mattinata gelida ma assolata alle 9.30 i candidati di Europa Verde di Ferrara assieme agli amici di Modena hanno percorso in bicicletta la tratta viaria che congiunge Sant’Agostino a Finale Emilia.

L’intento era porre l’attenzione sull’Autostrada Cispadana, “un’opera – spiegano i manifestanti – il cui costo preventivato ammonterebbe ad oltre un miliardo di euro”.

I Verdi, sebbene contrari ad un’opera del genere “perché non se ne conosce a tutt’oggi l’impatto ambientale in un territorio di forte interesse paesaggistico”, si dicono invece “aperti al riammodernamento delle strade esistenti con aggiunta di piste ciclabili per mettere in sicurezza ciclisti ed automobilisti”.

A questo si aggiunge il fatto che “con i fondi che si vorrebbero destinare all’autostrada si potrebbero rafforzare la mobilità urbana e l’asse ferroviario con mezzi più piccoli ma corse più frequenti”.

Se negli ultimi anni il trasporto su gomma è stato predominante, in un territorio in continua emergenza PM10 “vanno assolutamente trovate soluzioni alternative con un piano di fattibilità sugli scambi ferroviari per collegare le merci all’Europa”.

I Verdi fanno notare che il problema ambientale “si ripercuote sulla salute delle persone e sulle loro tasche e ovviamente colpisce di più le fasce più svantaggiate, perciò bisogna arginare il problema e invertire la rotta in un territorio che risulta essere fanalino di coda dell’Emilia-Romagna come qualità della vita”.

L’inquinamento dell’aria “è evidente – afferma Marcello Novelli, uno dei candidati di Europa Verde -, considerato che sul sito di Arpae i limiti di PM10 sono stati superati per ben 10 le volte nel periodo compreso tra il 26 dicembre e il 4 gennaio”.

“Le alternative ci sono, basta saperle cogliere per creare un circolo virtuoso di benessere che potrebbe portare a un incremento dell’occupazione nella nostra provincia, dove la disoccupazione tocca la percentuale record in regione (9,1%), soprattutto nella fascia giovanile” dice Ilaria Bortolotti, l’altra candidata.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi