Ven 27 Dic 2019 - 238 visite
Stampa

Pallavolo, trasferta vittoriosa per Ferrara a Cavezzo

Capitan “Bibi” e compagne hanno avuto la meglio sulle modenesi grazie a una prova caparbia e attenta

Trasferta vittoriosa ed altri tre punti preziosi per Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi ottenuti sul campo del Kelm Cavezzo nella decima giornata del campionato di serie C; capitan Benedetta “Bibi” Azzi e compagne hanno avuto la meglio sulle modenesi grazie ad una prova caparbia ed attenta nello gestire le varie fasi del match.

Passata la “sbornia” per l’impresa contro l’ormai ex capolista Soliera, coach Enrico Menini deve fare i conti con l’infermeria affollata, Alice Mattioli e Cristina Amianti ancora non disponibili al cento per cento e con l’assenza di Sara Ingrosso, inventando un’inedita diagonale di “posto4” con Alessandra Miscione “prestata” al ruolo di schiacciatore a far compagnia a Elena “Pigio” D’Iseppi, Elisa Moda e Sara Piergentili centrali, capitan Benedetta “Bibi” Azzi e Gaia Bonora palleggiatore e opposto, Ilaria Pegorari libero, a disposizione Giorgia Sant, Sara Modonesi, Alice Mattioli e Cristina Amianti.

Avvio di gara con Pallavolo Ferrara brava a mettere immediatamente sotto pressione le avversarie, specialmente in ricezione, merito di un servizio efficace a scompigliare i piani del Cavezzo che si trova a dover giocare, spesso, palla scontata sugli esterni. La correlazione “muro-difesa” delle ospiti funziona molto bene e malgrado l’emergenza obblighi i centrali a difendere “fuori ruolo”, permette ad Ilaria Pegorari (al cambio sullo schiacciatore di posto6) di poter servire con continuità palloni “giocabili” alla regista “rosso-blu”, per i contrattacchi punto firmati D’Iseppi e Moda a sancire il break 5-12.

Le padrone di casa non ci stanno e trascinate dall’esperto centrale e da qualche errore di troppo in attacco da parte dell’artiglieria ferrarese, accorciano le distanze fino al 18-19 a riaprire di fatto il parziale; una parallela fuori misura dell’opposto modenese ed una diagonale “diretta” da parte di Gaia Bonora a capitalizzare una brutta ricezione, riportano in vantaggio la 2Md Sistemi 18-21; il successivo time-out per Cavezzo porta in dote il 19-21, due lunghezze che Ferrara difenderà con le unghie fino al 23-25: Kelm Cavezzo 0 – Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi 1.

Cambio campo e fase iniziale molto equilibrata con le padrone di casa meno fallose rispetto al primo parziale e più determinate specialmente nella fase “cambio palla”, divenuta più continua ed efficace, anche per demerito di Ferrara che improvvisamente non serve più con la precisazione che ha contraddistinto il set precedente, mettendo a referto addirittura 5 errori dai nove metri su 10 punti a tabellone.

Il Cavezzo dal canto suo intuisce il “passaggio a vuoto” delle avversarie e ne approfitta forzando le rigiocate sugli esterni e sull’onnipresente centrale a “brekkare” il massimo vantaggio 23-17, a poco valgono i time-out ferraresi se non ad accorciare il distacco sul 23-19 prima del muro punto e del servizio fuori misura (8 battuta sbagliate, il conto del parziale) a fissare il punteggio sul 25-19 della parità: Kelm Cavezzo 1 – Pallavolo Ferrara 2MD Sistemi 1.

Terzo set e Benedetta “Bibi” Azzi e compagne ritrovano lo spunto di avvio gara, la difesa ricomincia a macinare palloni ed il servizio torna a fare il proprio dovere colpendo la seconda linea delle modenesi, che in difficoltà, non sono più in grado di variare il gioco agevolando, invece, il contrattacco ospite. Elena “Pigio” D’Iseppi viene chiamata a mettere per terra i palloni “pesanti” e la schiacciatrice veneta si fa trovare pronta, come del resto le compagne di prima linea Piergentili e Bonora a capitalizzare la “rotazione di P1” in combinazione con Azzi, la prima e a colpi di cannone, la seconda.

Pallone dopo pallone il vantaggio diventa incolmabile, ora Ferrara gioca con il “pilota automatico” complice un Cavezzo con la bandiera ammainata fin troppo anticipatamente. Alessandra Miscione trova gloria in attacco con un paio di staffilate potenti ed Elisa Moda martella in “fast”, fino al muro punto della stessa centrale di Taglio di Po per il 15-25 del sorpasso: Kelm Cavezzo 1 – 2Md Sistemi 2.

Che l’inerzia della gara ormai sia completamente nelle mani delle ferraresi viene confermato in avvio di quarto set; cambi palla rispettati fino al servizio di capitan Benedetta “Bibi” Azzi per una rotazione particolarmente sofferta dalle padrone di casa, con Ferrara a spingere sull’acceleratore dell’”attacco a tre” D’Iseppi-Piergentili-Bonora con Elisa Moda e Ilaria Pegorari a fare buona guardia in seconda linea per un eloquente 5-16 che manda in archivio il match; il resto del parziale è per gli amanti della statistica che si chiude con la parallela fuori misura del Cavezzo per un 12-25 che consegna meritatamente la vittoria alle “rosso-blu”: Kelm Cavezzo 1 – Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi 3.

Coach Menini analizza a fine gara: “Sono particolarmente soddisfatto, aldilà della prestazione, perché le ragazze sono riuscite a sopperire alla situazione d’emergenza attraverso una bella prova di gruppo. Sono risultati che ci aiutano a crescere nella coesione di squadra e nella consapevolezza dei propri mezzi”.

KELM CAVEZZO – PALL. FE 2MD SISTEMI 1 – 3
Parziali (23/25 25/19 15/25 12/25)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi