Mar 17 Dic 2019 - 352 visite
Stampa

La Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi batte la capolista

Vittoria incredibile contro l’imbattuta del girone B del campionato di serie C, il Soliera Volley Modena

Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi mette a segno una vittoria incredibile contro l’imbattuta capolista del girone B del campionato di serie C, quel Soliera Volley Modena che fino a venerdì poteva vantare un ruolino di marcia impressionante con 8 vittorie su altrettante gare. Ci hanno pensato capitan Bibi Azzi e compagne, tra le mura di casa della De Pisis, a rompere l’incantesimo grazie ad una prova a tratti straordinaria, fatta di tanta grinta e qualità tecnica.

Starting six per coach Enrico Menini fotocopia della “quasi” rimonta della scorsa settimana sul parquet bolognese dell’Anzola Volley che aveva portato in dote un punto prezioso con: capitan Benedetta “Bibi” Azzi in cabina di regia, sulla diagonale opposta Gaia Bonora, Elena D’Iseppi e Sara Ingrosso schiacciatori, Elisa Moda e Sara Piergentili centrali, Ilaria Pegorari libero. Pronte ad essere gettate nella mischia Sara Modonesi, Alessandra Miscione, Giorgia Sant e Alice Mattioli sempre alle prese con una spalla da “rettificare”, come Cristina Amianti a firmare la presenza, ai box per una brutta contrattura.

Partenza a ritmo altissimo con le “rosso-blu” senza tanti timori reverenziali e con la ricezione ben solida a servire capitan Azzi per una costruzione a cercare l’artiglieria pesante di Bonora e D’Iseppi. Il servizio è particolarmente efficace a disinnescare il gioco del Soliera che vede allontanarsi Ferrara sul tocco morbido di Sara Piergentili a cercare l’angolo di “zona1” per il massimo vantaggio 12-6. E’ il break decisivo del primo parziale, protetto in cassaforte dalle combinazioni Azzi-Moda, fino al 24-16 di Sara Ingrosso sulle mani del muro avversario e la rabbiosa rigiocata punto del 25-18 di Gaia Bonora a lanciare un monito per la serata: Pallavolo Ferrara 1 – Soliera Volley 0.

Cambio campo e sono ancora le ragazze di coach Menini a spingere forte sull’acceleratore; Elena D’Iseppi “picchia giù forte” il primo mini vantaggio sul 9-6, supportata dalle compagne che fanno buona guardia in fase di “muro-difesa”, con Ilaria Pegorari e Sara Ingrosso brave a “tenere le consegne”. Capitan Azzi chiama spesso i centrali di casa agli straordinari e Sara Piergentili prima ed Elisa Moda poi, regalano il massimo vantaggio sul 19-15. Ma è proprio quando, sulla parallela del 22-18 firmata Gaia Bonora Soliera pare annichilita, che sale in cattedra il capitano delle modenesi Lara Lugli. L’esperta schiacciatrice dal curriculum di lusso (A2 Firenze, Sassuolo, Pomì Casalmaggiore, tanto per citarne qualcuna), prende per mano le compagne e ferma a muro tutte le speranze di casa, a nulla valgono i time-out ravvicinati della panchina ferrarese, l’ingranaggio è bloccato e Soliera infila un break terrificante per il 22-25 del pareggio: Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi 1–Soliera Volley 150 Modena 1.

Il contraccolpo per il parziale sfumato è di quelli pesanti da digerire, ma Pallavolo Ferrara parte comunque arrembante e l’avvio è equilibrato; Soliera continua ad affidarsi al proprio capitano per togliere le “castagne dal fuoco” e aldilà della rete Elena “Pigio” D’Iseppi contraccambia tenendo sotto pressione la difesa avversaria fino al 14 pari, quando, il servizio modenese ed un paio di ingenuità della prima linea di casa, mandano in crisi la costruzione del cambio palla. Complice una ricezione non più granitica rispetto al primo set, Ferrara, fatica a mettere giù palloni e Soliera ne approfitta rigiocando con tutti gli attaccanti a disposizione fino al massimo vantaggio 18-24 preludio al muro-punto che chiude il parziale 18-25 per il sorpasso: 2Md Sistemi 1–Soliera Volley 150 Modena 2.

Il quarto parziale, probabilmente il più combattuto, è sconsigliato ai deboli di cuore: le squadre giocano punto su punto con grande caparbietà e gli scambi diventano intensi e prolungati. Coach Menini alterna i liberi Pegorari-Modonesi in fase ricezione-difesa, Soliera si porta avanti a distanza di un break grazie alle sortite degli esterni, mentre capitan Azzi tiene il passo con i “primi tempi” dell’esperta centrale di Taglio di Po, Elisa Moda, fino al diagonale stretto di Elena D’Iseppi che impatta sul 19-19. Rigiocate infinite portano al primo vantaggio Ferrara 21-20 sull’attacco diretto di Sara Piegentili dopo la difesa “non tenuta” del libero modenese sull’esterna numero 7. Time out Soliera e 21-21 sul successivo attacco del centrale; cambi palla rispettati fino al 23-23, quando un contrattacco fuori di un nulla dell’opposto di casa costringe, questa volta, al secondo time out la panchina ferrarese sul punteggio thrilling di 23-24 Soliera. E’ la stessa Gaia Bonora a liberare l’urlo per la bordata del 24-24 dopo l’ennesimo scambio al cardiopalma e a mandare al servizio la compagna Sara Piergentili. Ricezione e attacco difeso dalla seconda linea con D’Iseppi a recuperare in rullata e Benedetta Azzi a chiamare per due volte di fila Elisa Moda a chiudere forte “la veloce”, tenuta con altrettanti interventi di cui il primo al limite del prodigioso da parte delle modenesi, che però sprecano la successiva rigiocata contro il nastro: 25-24. Ancora dai nove metri Sara Piergentili che forza il servizio salto flot nell’angolino di “zona5” per un “ace” che manda in delirio il pubblico della De Pisis…26-24: Ferrara 2 – Soliera 2.

L’inerzia della gara, sulle ali dell’entusiasmo per un risultato tanto inaspettato quanto meritato, è completamente a favore delle ragazze di coach Menini che iniziano a macinare punti pesanti per un avvio di tie-break pauroso…5-0, poi 7-2 e cambio campo su un eloquente 8-3. Coach Stefano Guerzoni avvicenda i palleggiatori in regia ma il vantaggio aumenta 12-5 fino alla staffilata vincente a chiudere set e match D’Iseppi per il 15-8 finale: Pallavolo Ferrara 2Md Sistemi 3 – Soliera Volley 150 Modena 2.

Particolarmente entusiasta a fine gara coach Menini: “Sono contento per le ragazze; ho visto una squadra che sta finalmente prendendo consapevolezza dei propri mezzi e prestazioni del genere, contro squadre forti ed esperte come Soliera imbattuta dall’inizio del campionato, sono la prova che abbiamo potenzialità e margini di crescita. Continuiamo a lavorare con impegno e avremo modo di toglierci altre soddisfazioni.”

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi