Dom 15 Dic 2019 - 307 visite
Stampa

Ferrara Hockey battuto in casa dal fanalino di coda Piacenza

Non c'è un reparto che meriti la sufficienza

In fondo si tratta solo di fare un piccolo cambio di paradigma. Si era allestita una squadra del Ferrara Hockey convinti che potesse fare risultato contro qualsiasi avversario, invece si è visto che qualsiasi avversario può fare risultato contro il Ferrara di sabato sera. Difficile trovare spunti positivi nella gara degli estensi che hanno giocato in maniera “molle”, sconclusionata, improduttiva e conseguentemente il risultato non poteva essere che quello espresso dal campo.

Non c’è un reparto che meriti la sufficienza, difesa distratta che spesso veniva saltata dagli attaccanti avversari, attacco improduttivo e squadra che ha scelto di mettere in atto un gioco lezioso, con lunghe fasi di possesso, incapaci di fare un’uscita di zona degna di tale nome, quando in realtà sarebbe bastato poco di più per scrivere una storia completamente diversa.

Merito al Piacenza che ci ha creduto ed è riuscito a portare a casa i suoi primi punti svolgendo un compitino tutto sommato reso abbastanza facile dal nulla estense della serata.

La cronaca della partita è una piccola storia triste (da parte ferrarese ovviamente) che si riassume in quanto detto sopra. Ferrara che parte bene, non tanto in quanto a gioco ma quanto a punteggio riuscendo a portarsi sul 2 a 0 grazie alla doppietta di Joshua Weger e squadra che tiene il vantaggio fino al riposo.

Nella ripresa, prima Fusco e poi Labò riportano il Piacenza in parità. A 13,46 dal termine è Lorenzo Dell’Antico che porta avanti ancora il Ferrara con un tiro da fuori ma poco dopo arriva il gol dell’ex Alessio Podda a riportare in parità la situazione e a 4 minuti dalla fine, sfruttando una superiorità numerica concessa per un fallo commesso dal Ferrara, è Vincenzo Fusco a mettere dentro la quarta rete e a chiudere la gara.

Risultato finale Piacenza batte Ferrara 4 a 3. Tra i giocatori del Piacenza una nota di merito va certamente al giovane portiere Alberto Cipriano, alla sua prima stagione da titolare in serie A che si è dimostrato fondamentale per salvare il risultato della sua squadra. Complimenti ai vincitori e molti spunti di riflessione per gli sconfitti. Riflessioni che porteranno ad un costruttivo ma serio confronto tra squadra e dirigenza con l’unico obiettivo di trovare soluzioni e girare pagina in questo campionato.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi