Dom 15 Dic 2019 - 2320 visite
Stampa

Forza Italia, Fornasini: “Liberiamoci di Bonaccini e ci rilanceremo”

L'assessore ha parlato in vista delle elezioni regionali di gennaio: "La possibilità di battere la sinistra non è mai stata così vicina al centrodestra"

di Davide Soattin

Pensioni e sindrome da sensibilità chimica multipla, più notoriamente conosciuta come Mcs. Questi sono stati i temi principali intorno a quali è ruotato l’incontro informativo organizzato da Forza Italia che, tra ambiente, salute e previdenza sociale, ha visto anche la partecipazione di Matteo Fornasini, protagonista di un intervento in cui ha ribadito la piena intenzione dei berlusconiani di sostenere Lucia Borgonzoni nella corsa alla poltrona di governatrice dell’Emilia-Romagna.

“Si tratta di un congresso importante – ha spiegato l’assessore al Bilancio e alle Attività Economiche – che prosegue la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali, da portare avanti grazie a un contributo importante di contenuti, idee e proposte da parte di una classe dirigente seria e credibile, come lo è già stato per le comunali a Ferrara e Forlì. Ci concentreremo principalmente su quelli che sono da sempre i nostri cavalli di battaglia, quelli di un partito liberale, cattolico e riformista, soprattutto per quanto riguarda il delicato tema delle pensioni”.

A questo proposito, Fornasini ha successivamente continuato: “I pensionati non possono continuare ad essere utilizzati come bancomat, ma il governo attuale lo sta facendo, senza sapere che sono parte integrante di quel ceto medio che Forza Italia si impone di rappresentare. Sono molto preoccupato per le ipotesi che si stanno portando avanti per la legge di stabilità. Credo che continuare a litigare sulla pelle dei cittadini italiani sia una cosa davvero molto grave, ma per fortuna siamo alla vigilia di un appuntamento storico e importante per la nostra regione”.

“La possibilità di battere la sinistra – ha aggiunto l’esponente di Forza Italia – non è mai stata così vicina e alla portata del centrodestra. Ora c’è la necessità di stare tutti uniti per cercare di realizzare quel sogno entusiasmante, che consiste nella liberazione dell’Emilia-Romagna da un giogo del Partito Democratico che non garantisce a pieno una democrazia completa e compiuta nel segno dell’alternanza, essendo figlia di un partito egemone che guarda solo ai propri interessi. Se ci libereremo del Pd e di Bonaccini, ci rilanceremo e inizieremo a volare alto”.

Un rilancio che per la sezione provinciale di Forza Italia passerà anche tramite la presentazione di alcuni profili al vaglio del coordinamento regionale, proprio in vista delle elezioni del prossimo 26 gennaio. Nelle ultime ore infatti, come illustrato dallo stesso Fornasini, nel corso del suo intervento, sono stati resi noti alcuni nomi di esponenti provinciali che verranno sottoposti all’attenzione dei coordinatori, tra cui il vicesindaco di Portomaggiore Michele Grilanda, Gabriella Garda Bergami, Michele Sartini (già consigliere a Bondeno,ndr), Francesca Spadafora e Alessandro Amà, presidente del consiglio comunale di quella Copparo “che quest’estate siamo riusciti a strappare alla sinistra dopo tanti anni, dimostrando concretamente che siamo in grado di poter esprimere un livello importante di risposte e contenuti”.

 

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi