Ven 13 Dic 2019 - 194 visite
Stampa

Guida all’ascolto con la Smf

Formignani: «Spesso non si sa che cosa si ascolta e da dove proviene tutta questa musica; con queste lezioni, cerchiamo quindi di stimolare l'interesse e l'approfondimento della musica ascoltata e suonata»

Anche quest’anno l’Associazione Musicisti di Ferrara propone una serie di 18 appuntamenti ad ingresso libero di guida all’ascolto; il sabato sulla musica moderna e la domenica sulla musica classica denominati rispettivamente Guida all’Ascolto e Classica d’Ascolto.

Per il diciassettesimo anno consecutivo, per la Musica d’ascolto, e l’ottavo anno consecutivo per la Classica d’ascolto, allo scopo di promuovere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme moderne, l’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara-Assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali, Assessorato Politiche per i Giovani, organizza per l’anno 2019-2020 una serie di appuntamenti nell’aula magna Stefano Tassinari della Scuola di Musica Moderna di Ferrara in via Darsena 57.

«L’esigenza di questi appuntamenti è cominciata quando, durante le lezioni di strumento, facendo alcuni riferimenti a stili e/o artisti importanti per la musica studiata, ci siamo accorti che molte cose non si potevano dare per scontate – spiega Roberto Formignani, presidente dell’Associazione Musicisti di Ferrara -; in poche parole, anche se siamo in un’ epoca in cui gli ipod straripano di brani, spesso non si sa che cosa si ascolta e da dove proviene tutta questa musica; con queste lezioni, cerchiamo di stimolare l’interesse e l’approfondimento della musica ascoltata e suonata, oltre a creare un ritrovo di persone con lo stesso interesse, siano esse interne o esterne alla scuola».

Gli incontri si terranno presso l’Aula Magna “Stefano Tassinari” della Scuola di Musica Moderna, sono ad ingresso libero e hanno come temi la guida all’ascolto dei generi musicali moderni più importanti e della musica classica.

La collaborazione con il teatro Comunale di Ferrara prevede tariffe agevolate per i soci Amf all’interno della Stagione concertistica di Ferrara Musica; da quest’anno la programmazione è stata pensata per anticipare con nozioni di carattere storico musicale gli appuntamenti che si svolgeranno presso il teatro. La finalità di questi appuntamenti è quella di rendere evidente l’attualità di una tradizione che troppo spesso, viene a torto considerata d’elite o “anacronistica”, ma che di fatto costituisce le fondamenta del nostro linguaggio musicale e del nostro patrimonio culturale.

Calendario appuntamenti:

Sabato 14 dicembre alle 15.30 – Guida all’ascolto: Le grandi orchestre degli anni ’40 a cura di Federico Benedetti.
Troppo spesso si dimentica che la danza è una componente essenziale della musica afroamericano. Questa guida all’ascolto, corroborata da documenti video dell’epoca, cercherà di mostrare come la cosiddetta “Era dello Swing” (1930-1945) e le sue memorabili orchestre, si siano spesso costruite sull’interazione tra musica e danza.

Domenica 15 dicembre alle 15.30 – Classica d’ascolto: Nascita di una sonata di Johannes Brahms.
Sonata per clarinetto o viola e pianoforte, op. 120 n. 1. Le due sonate op. 120 costituiscono l’ultimo capolavoro cameristico scritto dal compositore tre anni prima della sua scomparsa. Domenica si avrà la rara occasione di ascoltare, eseguita dal vivo, la prima delle due Sonate con tutte e due le strumentazioni previste dal compositore e assaporarne le diversità, esplorare i contenuti espressivi di quest’opera: estremo approdo spirituale di Brahms e di tutta un’epoca che stava per volgere al termine.

Julie Shepherd – viola
Domenico Marcello Urbinati – clarinetto
Alessandra Gavagni – pianoforte

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi