Lun 18 Nov 2019 - 4083 visite
Stampa

Fiume Reno, passa la piena ma l’attenzione resta alta

Gli ultimi dati trasmessi dalla Regione hanno ridimensionato la previsione iniziale e l'apertura del Cavo Napoleonico ha aiutato il deflusso delle acque

Cento. Il colmo della piena del Reno era attesa a Cento tra le 20 e le 23. Ultimo atto di una giornata iniziata alle 9.30 con il superamento della soglia 2 all’idrometro centese con un livello registrato di 7,01 m: ciò ha determinato il passaggio da una fase di attenzione a una di vigilanza, attivata sugli argini del fiume. Contemporaneamente è stato aperto il Cavo Napoleonico, così da aiutare il deflusso delle acque.

A mezzogiorno il prefetto Michele Campanaro ha convocato una riunione del Centro coordinamento soccorsi per fare il punto della situazione: i sindaci si sono riservati di predisporre un rafforzamento delle cautele, sulla base dell’evolversi della situazione, che è sempre stata attentamente monitorata. Nel frattempo l’allerta rossa per criticità idraulica, diramata dalla Regione Emilia Romagna, è stata prorogata fino alle 00 del 19 novembre: il Centro Operativo Comunale di Cento, attivato sabato 16, ha continuato a pieno ritmo le attività.

Intorno alle 18.15 si è proceduto alla chiusura cautelativa di Ponte Vecchio su via Ponte Reno. Non si è resa necessaria la chiusura di Ponte Nuovo, né si sono determinate le condizioni per sospendere le attività scolastiche.

«Gli ultimi dati, trasmessi dalla Regione, a fronte anche di una nuova apertura del Cavo Napoleonico – spiega il sindaco Fabrizio Toselli – hanno ridimensionato la previsione iniziale. Continueremo a vigilare e a mantenere alta l’attenzione. In tal senso desidero ringraziare di cuore tutti coloro che hanno contribuito a mantenere in sicurezza il nostro territorio: volontari di Protezione Civile e Anc, Vigili del Fuoco, Polizia Locale e forze dell’ordine, i tecnici comunali e delle Regione e le realtà istituzionali con cui abbiamo avuto un continuo e proficuo scambio diretto».

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi