Sab 16 Nov 2019 - 246 visite
Stampa

Bando per sostenere la nuova occupazione nelle imprese

Fabio Bergamini e Simone Saletti: «Lettera alle imprese per avvertire delle agevolazioni introdotte per chi assume»

Fabio Bergamini e Simone Saletti

Bondeno. Lo stimolo all’economia passa dalle misure che stanno prendendo corpo in questi mesi: il terzo bando “Vetrine” per il rinnovo delle attività commerciali, quello per lo smaltimento dei rifiuti in agricoltura e, adesso, il bando a sostegno della nuova occupazione.

È in partenza, in tal senso, una lettera diretta a tutte le aziende di media e piccola dimensione, per avvertire delle nuove opportunità che si presentano e che sono oggetto in queste ore della definizione delle priorità con cui assegnare i contributi. Di certo c’è lo stanziamento (35mila euro per questo primo bando della serie) e il fatto che si intende abbattere con esso i costi che gravano sulle aziende che intendono incrementare il numero dei loro occupati.

«Il nostro ciclo di incontri all’interno delle aziende è stato propedeutico alla definizione del bando – dicono il sindaco Fabio Bergamini e il vicesindaco con delega alle Attività produttive, Simone Saletti -. Il confronto con le associazioni di categoria e i centri di formazione professionale sono stati altrettanto utili per stilare una lista di priorità. Innanzitutto – avvertono Bergamini e Saletti – sappiamo che ci sono numerosi posti di lavoro vacanti nelle aziende di Bondeno, che hanno difficoltà a trovare personale qualificato. Quindi, non ci sono problemi di manodopera in esubero, casomai di formazione che deve essere veicolata in direzione delle necessità delle imprese. Alcune settimane fa, in collaborazione con CentoForm, abbiamo favorito un incontro tra i nostri imprenditori e gli studenti delle scuole superiori, per renderli partecipi di questo percorso».

Il municipio, nel corso del 2017, aveva sostenuto i progetti per le nuove Startup, mentre l’anno successivo sono arrivati i corsi per esperto in social-media marketing, barista, panificatore e pizzaiolo (organizzati da Ial Emilia-Romagna di Ferrara, con fondi del Comune) e quello per carpentiere metallico-saldatore in ottica 4.0 di Ecipar, per il quale il Comune ha finanziato i patentini per i nuovi saldatori. Questi ultimi, per le aziende di Bondeno, sono una professione assolutamente ricercata, assieme ai montatori e manutentori meccanici, ai disegnatori tecnici e ad una serie di altre professioni, per esempio i venditori.

Il contributo per ogni azienda sarà compreso tra i 1.000 e 1.500 euro per ogni nuovo assunto, secondo le modalità che saranno contenute nel bando di prossima pubblicazione e con «priorità per i neo-assunti residenti a Bondeno. In ogni caso – concludono Fabio Bergamini e Simone Saletti – la necessità principale è quella di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, perché la difficoltà delle nostre aziende ad individuare i candidati per i posti di lavoro potenzialmente presenti risulta un limite all’espansione del proprio business».

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi