Sab 9 Nov 2019 - 2351 visite
Stampa

Professione ottico, un innovativo indirizzo al ‘Copernico-Carpeggiani’

L'istituto introduce un nuovo indirizzo di studi attivo solamente a Rimini e Reggio Emilia

di Lorenzo De Cinque

Grandi novità in vista per l’Istituto d’Istruzione Superiore “N. Copernico–A. Carpeggiani”, che si conferma come una delle scuole più innovative del territorio con l’introduzione di un nuovo indirizzo di studi: “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: Ottico”.

“Un percorso nuovo che ha pochi eguali in Emilia-Romagna. Oltre a noi, questo percorso è attivo solamente a Rimini e Reggio Emilia”. Particolare entusiasmo per il dirigente scolastico Roberto Giovannetti che, oltre ad arricchire l’offerta formativa del proprio Istituto, dà una risposta concreta a quegli studenti con particolare inclinazione verso settori poco conosciuti e con grande richiesta di personale. “Siamo partiti da un dato concreto: ben 90 famiglie hanno espresso una manifestazione d’interesse per l’iniziativa e, forti di questo fatto insieme a un territorio con pochi specializzati nel settore, ci siamo mossi per l’attivazione di questo percorso alternativo”.

Talvolta, per scarsa conoscenza, si tende ad optare per scuole “tradizionali” ma il dirigente scolastico ribadisce come il nuovo percorso comprenda “sia materie comuni che d’indirizzo che portano, al termine dei cinque anni, alla formazione di un vero e proprio tecnico qualificato”.

Le discipline d’indirizzo, specifiche per questo curriculum, vedono il connubio tra “Discipline sanitarie: igiene, fisiopatologia oculare, anatomia” insieme ad “Ottica e ottica applicata” ma soprattutto esercitazioni pratiche di vario tipo, tra cui “Esercitazioni di lenti oftalmiche”, “Esercitazioni di optometria” ed “Esercitazioni di contattologia”.

“Un altro fattore che ci ha spinti a dar vita a questa nuova “creatura” – continua Giovannetti – è stato sicuramente l’interesse delle aziende del territorio che si sono mostrate molto disponibili e aperte ad accogliere i nostri ragazzi per percorsi di alternanza scuola-lavoro”. Questo sicuramente un buon segnale che conferma come “il settore dell’ottica – aggiunge il dirigente scolastico – sia un settore in continua evoluzione, alla continua ricerca di persone specializzate e che quindi garantisce per i nostri futuri post-diplomati buone opportunità a livello lavorativo”.

Tra gli sbocchi professionali ci sono sicuramente quelli dell’ottico, dell’optometrista e dell’ortottista, che sono tutte figure professionali tecniche ma altresì importanti a livello di valutazione e di comunicazione qualora si prenda un campo più commerciale. Chi frequenterà questa scuola, inoltre, non si vedrà precludere ulteriori percorsi di studio post-diploma che vedono come naturali sbocchi sicuramente i corsi di laurea in Medicina oppure Ottica e Optometria insieme ad altri corsi di specializzazione in Optometria e Ortottica.

Particolare attenzione anche da parte dell’Amministrazione comunale che, rappresentata da Dorota Kusiak, assessore alla Pubblica Istruzione, ha espresso tutto il suo appoggio e supporto nel promuovere questa grande opportunità per i ragazzi e tutta la comunità di Ferrara.

Il Copernico-Carpeggiani si conferma ancora una volta come una delle scuole più all’avanguardia del territorio, soprattutto dopo essere rientrata tra i 100 istituti in Italia con un percorso quadriennale. “Tra le 100 scuole scelte – afferma Giovannetti – solamente 27 sono istituti tecnici e la nostra è l’unica in Emilia-Romagna”. Questa un’importante specificità per la scuola ferrarese che offre ai suoi studenti “anche la possibilità di andare in università alla stessa età dei concorrenti europei”.

Ma le iniziative dell’istituto non terminano qui. Il prossimo 25 novembre, infatti, sarà presentato un seminario che vedrà la presenza dell’onorevole Mara Carfagna per l’introduzione nel piano di studi di ogni classe della scuola di una materia nuova e innovativa: “Contrasto alla violenza di genere”. Questo, un percorso quinquennale che ha l’obiettivo di “far capire ai ragazzi questa tematica per un approccio non più in maniera sfumata, ma determinata”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi