Sab 9 Nov 2019 - 212 visite
Stampa

Ferrara celebra la Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Unicef propone una serie di iniziative rivolte anche alle scuole

Il 20 novembre è la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Una ricorrenza particolarmente significativa che verrà celebrata anche a Ferrara con una serie di appuntamenti promossi dal comitato estense per l’Unicef che collabora con il Comune di Ferrara sin dall’inizio dei primi anni Settanta.

Il 20 novembre 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a New York, approva la Convention on the rights of the child (Crc) che viene ratificata in Italia con la legge del 27 maggio 1991 n° 176.

Per la trentesima edizione, il Comitato di Ferrara per l’Unicef in collaborazione con il Comune di Ferrara e altri partner al fine di far conoscere ai bambini e ai ragazzi i diritti sanciti dalla convenzione ha programmato una serie di iniziative che coinvolgeranno anche le scuole.

Si comincia sabato 16 novembre alle 16.30 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Diritto al gioco: Fammi giocare solo per gioco” in collaborazione con il Fotoclub Vigarano che espone le fotografie di Liana Caselli presso la sede di Unicef in via Ripagrande 9/11.

Mercoledì 20 novembre appuntamento alle 9 alla pista di pattinaggio in via Gustavo Bianchi 4 per un torneo di scacchi in collaborazione con il Circolo Scacchistico Estense e gli istituti superiori liceo Ariosto,  istituto Bachelet, liceo Carducci, istituto Navarra e Dosso Dossi.

Il progetto “A scuola con gli scacchi” ha l’obiettivo di utilizzare gli scacchi come strumento educativo. Prevede lezioni di tecnica del gioco, incontri seminariali sulla Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e appuntamento il torneo finale il 20 novembre.

In concomitanza si svolgerà un incontro con le biblioteche comunali di Ferrara, le scuole primarie e il Centro per le Famiglie. Con parole semplici e con forme differenziate di approccio è possibile fare riflettere i più piccoli sui diritti dei minori attraverso letture specifiche e promuovere una cultura del rispetto reciproco, del diritto e della pace.

Partecipano scuola Bombonati – biblioteca Tebaldi, via Ferrariola; scuola Costa-Rossetti – biblioteca Niccolini, via delle Scienze; scuola Tumiati – biblioteca Rodari, viale Krasnodar 102; scuola Poledrelli – biblioteca Giardino, viale Cavour 183; scuola Villaggio Ina – biblioteca Bassani, Barco via Grosoli 42; scuola Franceschini – biblioteca Aldo Luppi, via Arginone 323 e scuola Govoni – biblioteca Centro per le Famiglie, zona Acquedotto.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi