Ven 8 Nov 2019 - 2191 visite
Stampa

Nuovo corso per il Palio, il neo presidente Borsetti: “E’ il momento di dare una svolta”

Ufficializzato il passaggio della delega al Palio da Micol Guerrini al vicesindaco Nicola Lodi: "Attrarremo importanti investimenti"

di Matteo Malacarne

Ripartire dopo un triennio non facile, questo è il compito di Nicola Borsetti nuovo presidente dell’Ente Palio. Negli ultimi anni si sono visti tanti alti e bassi, dovuti soprattutto all’esigenza di far ritornare in parità il bilancio.

Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni è ufficiale il passaggio della delega al palio, da Micol Guerrini, nelle mani del vicesindaco Nicola Lodi. È proprio Lodi a fare gli onori di casa durante la conferenza di presentazione del nuovo presidente.

“Ringrazio il presidente uscente Stefano Di Brindisi, per il lavoro non privo di complicazioni e per averci consegnato un ente palio con un bilancio in positivo – afferma Lodi – come amministrazione ci siamo esposti particolarmente per la candidatura di Nicola Borsetti che ho conosciuto personalmente solo pochi giorni fa. Reputo che il mondo del palio meriti un’attenzione maggiore da parte di tutta l’amministrazione e sarà nostro impegno far sì, grazie ad importanti investimenti, che il palio ritorni ad essere la grande manifestazione conosciuta non solo a Ferrara ma in tutta Italia”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, l’assessore al turismo Matteo Fornasini che si dice “completamente soddisfatto della nomina di Borsetti come presidente, dal punto di vista turistico il palio è un vero e proprio patrimonio per la città di Ferrara. Abbiamo la possibilità di lavorare tutti nella stessa direzione per arrivare a risultati importanti”.

Per l’ormai ex assessore al palio, Micol Guerrini “la decisione di cedere la delega a Nicola Lodi è stata ponderata, il palio merita un grandissimo impegno e le deleghe ai servizi informatici e alle politiche giovanili mi impegnano tantissimo dati i numerosi progetti che sto seguendo. Sono sicura che Nicola Lodi possa seguire con attenzione il nuovo incarico”.

La parola passa successivamente al neopresidente dell’ente palio di Ferrara, Nicola Borsetti. Borsetti può vantare una grandissima esperienza nell’ambito dell’organizzazione di eventi, in quanto è organizzatore dal 1995 della Mille Miglia e ha gestito l’organizzazione per quattro anni, a partire dal 2011, del Capodanno ferrarese con l’incendio del castello.

“Ringrazio le contrade per questa grande opportunità, so che questo incarico non sarà facile – afferma Borsetti – solo con il lavoro di squadra riusciremo a raggiungere grandi risultati. È il momento di dare una svolta ad una manifestazione che può tornare al centro delle attività in primis dei ferraresi e con l’obiettivo di portarla in giro per il resto d’Italia. A breve mi incontrerò con tutti gli attori che partecipano alla vita delle contrade per discutere di varie questioni, tra cui i programmi della manifestazione. Sono a conoscenza che la parola palio non significa solamente l’ultima domenica di maggio, è per questo motivo che va analizzato come un evento trasversale che ha il suo culmine nelle gare di piazza Ariostea. Siamo tutti consapevoli e non dobbiamo nasconderci che il palio negli ultimi anni abbia attraversato momenti di difficoltà, per questo ringrazio Stefano Di Brindisi per il lavoro svolto e mi aspetto massima partecipazione e collaborazione da parte di tutti coloro che hanno a cuore il Palio di Ferrara”.

In conclusione, il vicepresidente Pier Francesco Perazzolo, indica questa come una “opportunità unica per il mondo del palio che ci è stata offerta direttamente dall’Amministrazione”. L’augurio è che il nuovo presidente possa far tornare i ferraresi ad appassionarsi di palio e riuscire ad attirare, verso questa manifestazione, un numero sempre più alto di turisti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi