Mar 5 Nov 2019 - 150 visite
Stampa

Comacchio celebra il 4 Novembre, autorità e studenti in piazza Roma

Oltre alle celebrazioni solenni, l'amministrazione promuove per martedì 5 novembre un incontro a Palazzo Bellini sulla Grande Guerra con Michele d'Andrea

Comacchio. È stata una giornata di riflessione oltre che di celebrazioni solenni quella del 4 novembre a Comacchio. In piazza Roma, nella giornata dedicata all’Unità d’Italia e alle Forze Armate, l’amministrazione comunale, il sindaco Marco Fabbri e l’assessore Riccardo Pattuelli hanno guidato il corteo delle autorità con la sezione Bersaglieri e l’Associazione Combattenti e Reduci di Comacchio, con le forze armate del territorio e con i giovani studenti della scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo locale.

La cerimonia dell’alzabandiera presso il cippo monumentale e, a seguire, la celebrazione della messa hanno idealmente rinnovato l’invito a giovani e meno giovani a perpetrare l’importante messaggio che è racchiuso nella Costituzione, legato al ripudio della guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli. Un messaggio forte affidato soprattutto alle generazioni del futuro.

Alla conclusione della celebrazione si è formato il corteo delle Autorità che ha deposto le corone di alloro presso il Parco della Resistenza e le Lapidi collocate in piazza Folegatti, poi si è svolta la benedizione della corona al Sacrario dei Caduti con la lettura della preghiera a loro dedicata. Le celebrazioni sono proseguite anche a Porto Garibaldi e a San Giuseppe.

Si ricorda che martedì 5 novembre è previsto un altro appuntamento nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre. Presso Palazzo Bellini alle 9.30, si terrà infatti l’incontro ‘Palle Girate e altre storie. Dietro le quinte della Grande Guerra’, di e con Michele d’Andrea. La giornata è organizzata dal Comune di Comacchio con l’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi