Mer 23 Ott 2019 - 1059 visite
Stampa

L’attualità di Gaber a 50 anni dal Teatro Canzone

Il Teatro Comunale promuove un incontro aperto alla città condotto da Marina Valenta

Giorgio Gaber (foto di Marca Caselli Nirmal)

L’ormai prossimo 2020 coinciderà con i cinquant’anni del Teatro Canzone di Giorgio Gaber. Protagonista indiscusso, con Sandro Luporini, non solo dello spettacolo, ma anche della cultura del nostro Paese, Gaber continua ad essere un punto di riferimento artistico e intellettuale per varie generazioni che ne hanno apprezzato il talento, l’intelligenza e l’onestà intellettuale.

Anche Ferrara, che ha visto Gaber presente con tutti i suoi spettacoli teatrali dal primo con la grande Mina nel 1970 all’ultimo nel 1999, vuole continuare a ricordarlo.

È il Teatro Comunale a promuovere un incontro aperto alla città, giovedì 24 ottobre alle ore 17 nel Ridotto del Teatro, e condotto da Marina Valenta, ex direttrice del Teatro Verdi di Padova;  Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber e Alberto Lazzarini, presidente della Commissione Cultura dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Come ormai tradizione nelle iniziative promosse dalla Fondazione Gaber, l’artista sarà ricordato anche attraverso vari contributi filmati riferiti alla sua prestigiosa e indimenticata attività televisiva e soprattutto teatrale.

Nel corso dell’incontro, a partire dai filmati appositamente realizzati per questa iniziativa, verranno sviluppati alcuni temi principali attorno ai quali Gaber e Luporini hanno proposto una riflessione ampia e approfondita nel corso di trent’anni di scrittura musicale e teatrale.

Sarà sorprendente constatare quanto le riflessioni in prosa e musica di Giorgio Gaber siano tuttora attuali e utili per affrontare la realtà che ci circonda a partire da angolazioni originali e quindi non omologate a forme di pensiero scontate e precostituite.

L’incontro è a ingresso libero.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi