Gio 17 Ott 2019 - 3579 visite
Stampa

Gomis contro Semplici: “Ho lasciato la Spal per scelta sua”

Parole dure del portiere senegalese nei confronti del mister, che però ha voluto elogiare la dirigenza: "Con loro non ho mai avuto problemi"

(foto di Alessandro Castaldi)

di Davide Soattin

Non le manda a dire Alfred Gomis, ex numero uno della Spal e ora guardiano del Dijon in Francia, nonché protagonista di una recente intervista rilasciata al Corriere dello Sport in cui, senza alcun pelo sulla lingua, ha affrontato le diverse motivazioni che l’hanno spinto a lasciare Ferrara per intraprendere una nuova esperienza calcistica.

“La Serie A – ha spiegato l’estremo difensore senegalese, lasciando intravedere un pizzico di orgoglio – non mi manca, ho fatto una scelta ben precisa e non ho rimpianti. Giudico positivo il mio percorso italiano, anche se si è interrotto non proprio nella maniera che avrei voluto”.

Ho lasciato la Spal per scelta dell’allenatoreSemplici. Lo dico serenamente, ma con fermezza – è l’affondo del portiere -: non credo si sia comportato correttamente nei miei confronti. Ogni allenatore è libero di prendere le decisioni che vuole, ci mancherebbe. Ma Semplici non ha avuto fiducia in me“.

Il portiere ha infine rincarato la dose: “Anzi, me lo diceva a parole, ma i fatti raccontano un’altra realtà. Mi diceva che stavo andando bene, poi a gennaio hanno preso un portiere (Viviano, ndr) che non giocava da otto mesi. Ha fatto due allenamenti e l’ha mandato in campo. Rispetto le scelte dell’allenatore, anche se mi ha deluso. Con la dirigenza invece non ho mai avuto problemi, tanto che a febbraio avevamo rinnovato il contratto. Ora voglio fare il massimo al Dijon, contribuire alla salvezza e utilizzare questo campionato per propormi ad alti livelli”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi