Gio 17 Ott 2019 - 1864 visite
Stampa

‘Guerra’ delle vongole, la Regione si mobilita per Goro

Tagliaferri e Malaguti (FdI): "Mantenere deroga Ue per molluschi piccoli, a rischio 700 aziende e 1600 lavoratori"

Un impegno da parte della giunta regionale “a tutti i livelli possibili, nazionale ed europeo, per perorare la causa dei pescatori italiani affinché non venga tolta la deroga al mare mediterraneo per la pesca delle vongole sotto ai 25 millimetri”.

Lo chiede Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia in un’interrogazione in cui ricorda che nel 2015 una normativa Ue aveva vietato la pesca di tali molluschi in tutta Europa, ma con una deroga del 2017 il mare Adriatico è diventato l’unico in Europa in cui si possono pescare vongole sotto alla misura indicata.

“L’esigenza nasce dall’ecosistema stesso del nostro mare dove questo tipo di mitili è naturalmente più piccolo e non riesce a crescere oltre i 25 millimetri. Peraltro, studi di settore non hanno rilevato danni alla pratica di raccolta sotto i 25 mm”, ha spiegato Tagliaferri, aggiungendo poi che i pescatori spagnoli, storici rivali di quelli italiani, hanno chiesto di togliere la deroga al mediterraneo.

Prospettiva che, se si avverasse, spazzerebbe via un intero settore, che conta in Italia 1.600 dipendenti e 700 aziende. “Tra queste, sono molti gli equipaggi tra Ravenna e Chioggia e solo a Goro se ne contano sei iscritti alla marineria di Ravenna e dieci a quella di Chioggia” riferisce Mauro Malaguti, coordinatore provinciale di FdI, che ha chiesto al consigliere regionale Tagliaferri di attivarsi in Regione.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi