Mar 15 Ott 2019 - 577 visite
Stampa

Cestistica Argenta, la ‘bambina’ che stupisce

Basket Serie C Silver. La matricola vince anche a Correggio (79 a 76) ed è prima in classifica

Seconda trasferta in tre partite per la Cestistica, questa volta a Correggio, anch’essa neopromossa alla C Silver e che nella prima di campionato aveva già sconfitto una veterana di categoria come BSL San Lazzaro.

Il Correggio è una squadra leggera, molto dinamica e con ottimi tiratori sia dalla media che dalla lunga distanza.

La partita ha inizio e subito il Correggio va a segna da 3, ma la Cestistica pareggia immediatamente.

Il Correggio cerca di imporsi con il suo gioco perimetrale che individua sempre i tiratori i quali si muovono molto e sbagliano poco. La Cestistica reagisce offrendo contropiedi veloci e ribaltamenti di campo immediati, ma gli avversari rientrano bene in difesa chiudendosi con ordine.

La Cestistica pur giocando bene in attacco, manca di intensità difensiva e subisce più del dovuto i tiratori esterni del Correggio che quasi indisturbati segnano con percentuali altissime.

Saranno Infatti 48 i punti subiti dalla Cestistica alla fine del 2 quanto . Si va all’intervallo 48 a 38 per Correggio .

Al rientro dagli spogliatoi, la Cestistica cambia volto. La difesa si è assestata; in campo si vede molta più grinta e collaborazione. La circolazione di palla degli avversari diventa meno fluida ed i loro tiratori faticano a ricevere. Correggio subisce ! De Martini con 2 entrate ed un tiro da 3 riporta sotto la Cestistica ed ora sono i tiratori Argentani che prima marcano il pareggio e poi il sorpasso ,in un crescendo di palle recuperate, passaggi smarcanti e tiri da fuori. Il 3 quarto si chiude 62 a 59 per la Cestistica e con Correggio che segna solo 11 punti.

La partita è comunque ancora lunga e Correggio, nonostante il momento difficile, non ha nessuna intenzione di mollare ed infatti segna subito. la Cestistica risponde ancora una volta con De Martini e distanzia nuovamente gli avversavi; poi è Malagolini che con 2 canestri consecutivi, sembra aver chiuso la partita. Non è così, perché Correggio in pochi secondi mette a segno 2 tiri da 3 .

La partita è in bilico. A 41 secondi dalla fine la Cestistica è a + 6 con palla in mano e rimessa dal fondo. Correggio pressa, recupera palla, attacca e segna con un tiro centrale da 3 che s’insacca dopo aver centrato il tabellone.

Mancano 28 secondi alla fine e la Cestistica è ancora a +3 e gioca forse il suo ultimo pallone della partita, ma non fa canestro. A 8 secondi dalla fine Correggio attacca. La palla esce ma è ancora loro per l’ultima azione e mancano solo 3 secondi alla fine. Correggio esegue la rimessa, il tiratore si smarca, riceve e tira sulla sirena. Il tiro è da 3, la traiettoria della palla è giusta e pure la parabola sembra esserlo. Ma il ferro dice no. La Cestistica vince ed è prima in classifica.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi