Dom 13 Ott 2019 - 213 visite
Stampa

Festa dei Lustri, i notai si riuniscono attorno al tema della famiglia

Presente anche l'assessore Maggi all'annuale appuntamento presso il Dipartimento di Giurisprudenza

“Ringrazio i colleghi per la numerosa partecipazione, l’Università per averci concesso questa bellissima sala, e il Comune, con cui puntiamo a intensificare molto i rapporti, per agevolare sempre di più il contatto con i cittadini ferraresi”: con queste parole il presidente del Consiglio notarile di Ferrara Giuseppe Giorgi ha inaugurato, sabato mattina, presso l’Aula magna del Dipartimenti di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara, la Festa dei Lustri, l’appuntamento annuale dei notai dell’Emilia-Romagna che, quest’anno, è stato dedicato ad approfondire il tema della famiglia, dal punto di vista normativo e patrimoniale, anche in un’ottica di Diritto internazionale.

A salutare i presenti anche l’Assessore del Comune di Ferrara Andrea Maggi: “Al di là di ogni frase di cortesia, credo fermamente nella funzione sociale che il notaio ha in Italia. L’idea che il notaio, con la sua attività di controllo preventivo e garanzia di legalità, rivesta una preziosa funzione di riduzione dei contenziosi, è quanto mai attuale. È infatti esperienza di ogni cittadino il senso di fiducia che riveste il rapporto con il proprio notaio. Come amministratore comunale credo che insieme al Consiglio notarile potremo fare qualcosa di importante per i cittadini, promuovendo sempre di più questa funzione sociale. A tale riguardo stiamo pensando di strutturare una forma di collaborazione diretta, in modo tale da rendere sempre più agevole anche il rapporto con la pubblica amministrazione”.

Presente anche Valentina Rubertelli, membro del Consiglio Nazionale del Notariato, che ha sottolineato l’importanza di una giornata di studio che vede confrontarsi, oltre ai notai, anche magistrati e docenti universitari: “Un appuntamento che, anche dal punto di vista scientifico, merita particolare attenzione, perché i temi della famiglia, visti in un’ottica non solo nazionale ma anche internazionale, sono sicuramente di fondamentale importanza. Se sino a una decina di anni fa il diritto internazionale privato poteva forse essere ritenuto un tema più marginale, oggi è divenuto invece il nostro pane quotidiano, e per questo bisogna confrontarsi anche con il decisore politico europeo, e lo dico pensando al nuovo Regolamento europeo in materia di regimi patrimoniali della famiglia”.

L’appuntamento, promosso da Federnotai Emilia Romagna – Associazione Sindacale dei Notai dell’Emilia-Romagna ‘Aldo dalla Rovere’ con il patrocinio del Consiglio notarile di Ferrara, ha coinvolto Notai da tutta l’Emilia-Romagna. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.consiglionotarileferrara.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi