Ven 11 Ott 2019 - 919 visite
Stampa

“Tassa sul gasolio”, rabbia degli agenti di commercio

Cavalieri Foschini (Afarc-Usarci Ferrara): “Ora basta, siamo la spina dorsale dell’economia e maciniamo 70/80 mila km annui”

Andrea Cavalieri Foschini

“Assurdo non farci rientrare nelle categorie con sgravi”. Così l’associazione degli agenti di commercio Afarc-Usarci commenta la mancata esenzione della professione dalla possibile ‘tassa sul gasolio’ attraverso l’aumento delle accise.

“Sono state previste delle esclusioni per determinate categorie, quali taxisti, noleggiatori, autotrasportatori, ma non sono stati presi in considerazione gli agenti di commercio, che usano l’autovettura quale strumento indispensabile per il proprio lavoro”, lamenta l’associazione che ha provveduto a scrivere ai Ministeri competenti in materia, chiedendo l’esenzione anche per la categoria.

Il presidente Afarc Usarci Ferrara, Andrea Cavalieri Foschini, richiama tutti gli agenti e rappresentanti del commercio ad unirsi e far sentire la propria voce, firmando un’apposita petizione. “Ora basta”, tuona Cavalieri Foschini, “siamo la spina dorsale dell’economia e maciniamo 70/80 mila km annui: sarebbe un aggravio eccessivo”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi