Sab 12 Ott 2019 - 824 visite
Stampa

Il 2020 di Visit Romagna, la terra della Dolce Vita

Grandi eventi da Fellini al birdwatching, gli strumenti per promuoversi

Nuovi strumenti di comunicazione, a partire dal portale di destinazione fino al sistema di siti web ‘satellite’ dedicati ai prodotti turistici più significativi, le prime anticipazioni del calendario dei grandi eventi del 2020, con le date degli appuntamenti più attesi e alcune significative novità e un nuovo claim, “La terra della dolce vita”, tutto dedicato a Federico Fellini nell’anno del suo centenario.

Dopo un’estate nel complesso positiva, che ha permesso di chiudere con il segno più il bilancio turistico dei primi otto mesi del 2019 in Riviera, Visit Romagna pensa al 2020 e presenta, con una conferenza stampa durante TTG Travel Experience alla Fiera di Rimini, i progetti e le iniziative con cui si prepara ad affrontare l’anno che verrà.

Tra le novità più significative di questa mattina, la presentazione in anteprima dei nuovi strumenti cartacei di sistema di Visit Romagna: una mappa di destinazione, che guida il turista alla scoperta del territorio attraverso le sue experience e non i suoi confini geografici, e la brochure della Romagna, un supporto per la promo-commercializzazione che riassume tutte le eccellenze del territorio e le suddivide non per provenienza ma per attinenza.

L’obiettivo è raccontare- e vendere- un territorio che è diventato meta di vacanza per 365 giorni all’anno grazie a un’offerta che unisce e armonizza diversi prodotti turistici che si snodano tra mare, cultura, benessere, divertimento ed enogastronomia lungo i territori delle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini: una ricchezza e varietà di proposte che è ben riassunta già nelle prime anticipazioni del calendario 2020, che spaziano dal centenario di Federico Fellini al programma di avvicinamento a Dante2021, dai grandi eventi sempre più di sistema, su tutti la Notte Rosa, alle manifestazioni sportive di richiamo internazionale come la Nove Colli, la Granfondo con più iscritti d’Italia che festeggia i suoi 50 anni, fino a UlisseFest, la festa del viaggio di Lonely Planet che anche per il 2020 ha scelto la Romagna come sua casa e tornerà a Rimini dal 10 al 12 luglio.

Un territorio che per tutto l’anno prossimo sarà rappresentato da un nuovo claim, che accompagna il logo autografo caratterizzato dalla grande R di Romagna: “La terra della Dolce vita” sarà lo slogan con cui la Romagna si presenterà in Italia e all’estero nel 2020, anno del centenario di Fellini.

Un omaggio al regista che ha reso l’espressione iconica in tutto il mondo, ma anche un modo per rivendicare la propria vocazione di terra dove si vive bene e dove è possibile vivere tutte le esperienze che identificano l’italian lifestyle.

IL 2020 DELLA ROMAGNA IN VENTI GRANDI EVENTI

Dalle iniziative per celebrare il centenario della nascita di Federico Fellini alle grandi mostre, dall’edizione speciale del cinquantenario della Nove Colli a una novità come l’Adunata nazionale degli Alpini: il calendario degli eventi in programma in Romagna nel 2020 cresce e si aggiorna continuamente, ma già oggi rappresenta pienamente l’offerta di un territorio in cui si sviluppano trasversalmente fil rouges che rappresentano veri e propri prodotti turistici tra mare, cultura, benessere, divertimento ed enogastronomia lungo i territori delle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Un anno, il 2020, segnato dai grandi anniversari, su tutti quello di Federico Fellini. Per celebrare il centenario della nascita del grande regista, Rimini, sua città natale, e tutta la Romagna si trasformano in un grande set unico al mondo e sono pronte a una serie di appuntamenti dedicati tra mostre, convegni, incontri e spettacoli: un percorso, quello di Fellini 2020, che culminerà con l’apertura, negli spazi del malatestiano Castel Sismondo di Rimini, del Museo Internazionale dedicato al cineasta.

Insieme a Fellini sarà celebrato un altro grande intellettuale romagnolo, Tonino Guerra: anche lui come Fellini, di cui fu amico e sceneggiatore, avrebbe compiuto 100 anni in questo 2020, e la Romagna è pronta a ricordarlo con una serie di eventi tra Pennabilli e Santarcangelo, i suoi luoghi dell’anima.

Sempre nel 2020 si festeggia in Romagna anche Pellegrino Artusi, il padre della gastronomia di cui ricorre il bicentenario: a Forlimpopoli la Festa Artusiana, in programma dal 20 al 28 giugno, e il 4 agosto, giorno del suo compleanno e Giornata del cibo italiano, arriva sempre a Forlimpopoli una edizione speciale di Tramonto Divino, il format di degustazione delle eccellenze emiliano-romagnole.

E di anniversario in anniversario, in Romagna si celebra Dante in vista dei 700 anni nel 2021: l’autunno 2020 a Ravenna sarà l’apertura dell’anno dantesco, l’avvio delle celebrazioni per il 700° anniversario della sua morte. Un momento di ispirazione nel nome di Dante che sarà ricordato con il motto “VIVA DANTE, Ravenna 1321 – 2021”: sarà un momento di coinvolgimento per tutti, di networking internazionale con oltre 100 eventi culturali inclusivi che spazieranno da conferenze, mostre, spettacoli, laboratori.

Insieme ai grandi anniversari, la Romagna mette in campo per il 2020 tutti i suoi grandi eventi di sistema: dal prossimo Capodanno in Romagna alla Notte Rosa, in programma come da tradizione per il primo weekend di luglio.

E nel 2020 sarà nuovamente Rimini ad ospitare la quarta edizione del Lonely Planet UlisseFest – La Festa del Viaggio, dal 10 al 12 luglio. Saranno tre giornate dedicate al tema del viaggio declinato nelle sue molteplici forme, tra incontri, concerti, spettacoli, feste, laboratori, musiche e immagini: un viaggio attraverso le testimonianze di scrittori, giornalisti, fotoreporter ma anche l’occasione per condividere le esperienze di chiunque faccia del viaggio l’elemento vitale del proprio percorso esistenziale.

E in Romagna, dall’8 al 10 maggio, arriva anche la 93esima edizione dell’Adunata Nazionale degli Alpini, capace di richiamare centinaia di migliaia di “penne nere” da tutta Italia.

Il calendario di Romagna Bike può già contare sulla Nove Colli di Cesenatico, la Granfondo con più iscritti d’Italia, che il 24 maggio festeggia i 50 anni con un’edizione speciale, e su Iron Man Emilia-Romagna, unica tappa italiana della competizione sportiva più dura, in programma il 19 settembre a Cervia. In attesa di poter confermare anche quest’anno nuove tappe del Giro d’Italia, la Romagna è protagonista delle due ruote anche con Italian Bike Fest, che in due sole edizioni si è affermata come principale manifestazione fieristica del mondo bike: l’appuntamento è a Rimini dall’11 al 13 settembre 2020.

Due ruote in Romagna vuol dire pedali ma anche motori: per tutti gli appassionati di moto, le date da segnare in calendario sono 11, 12 e 13 settembre, quando al Misano World Circuit dedicato a Marco Simoncelli, punta di diamante della Riders’ Land, tornerà di nuovo il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini insieme a tutte le iniziative collaterali della Riders’ Week.

Il 2020 di Romagna Culture si apre nel segno della grande arte: fino al 6 gennaio i Musei San Domenico di Forlì ospitano in anteprima mondiale “Cibo” del grande fotografo Steve McCurry, mentre dal 15 febbraio fino al 21 giugno sarà protagonista uno degli eroi per antonomasia con la mostra “Ulisse. L’arte e il mito”. A Faenza, al Museo internazionale della Ceramica, fino al 13 aprile 2020 è protagonista uno dei più grandi nomi dell’arte del ‘900, Picasso con “La sfida della ceramica”, una selezione di cinquanta pezzi unici provenienti dalle collezioni del Musée National Picasso-Paris per raccontare il pensiero creativo dell’artista spagnolo nei confronti dell’argilla. Sempre fino al 13 aprile a Ferrara, nelle sale di Palazzo Diamanti, sono

esposti i capolavori di Giuseppe De Nittis, figura di spicco della scena parigina di fine ‘800, per una mostra sulla “Rivoluzione dello sguardo”. In Romagna l’arte è anche in strada, con il ritorno dal 23 al 30 agosto di Ferrara Buskers Festival, che già dalla scorsa edizione ha iniziato a caratterizzarsi come evento itinerante che ha toccato diverse località della Romagna, e addirittura in cielo, con Artevento Fest a Cervia che celebra i 40 anni dal 24 aprile al 3 maggio con un appuntamento che si preannuncia sempre più internazionale con aquilonisti da decine di paesi. E nel 2020 in Romagna è atteso anche un gradito ritorno: la Madonna Diotallevi di Raffaello, opera appartenuta fino all’Ottocento alla collezione del riminese Audiface Diotallevi.

Nel calendario di Romagna Food spiccano una nuova edizione di Al Mèni a Rimini, nel terzo weekend di giugno come da abitudine, con una selezione di 24 chef di eccellenza capitanati da Massimo Bottura, che arrivano dall’Emilia-Romagna e da tutto il mondo a cucinare in un circo dal sapore fellininano a due passi dal mare, e le tappe di Romagna Osteria, il progetto itinerante di Visit Romagna insieme alla Brigata del Diavolo che porta i migliori chef della Romagna a cucinare in alcuni dei luoghi più suggestivi tra musei, pievi e castelli, per portare “il buono nel bello”.

E la Romagna è anche una terra di meraviglia naturale: nelle Valli di Comacchio, riserva della Biosfera Unesco, la Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico dal 30 aprile al 3 maggio, toccherà nel 2020 la X Edizione. Un grande appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della fotografia naturalistica, dell’osservazione dell’avifauna, del turismo lento e in natura, la sostenibilità e la biodiversità: l’unico country event specializzato e professionale, in cui oltre ad incontrare le aziende, a provare le attrezzature sul campo e scoprire offerte sulle mete turistiche naturalistiche internazionali, i visitatori si trovano nel cuore del Parco del Delta del Po, dove possono scoprire il suo inestimabile patrimonio naturalistico a piedi, in barca, in bicicletta o a cavallo.

PIACERE, ROMAGNA: I NUOVI STRUMENTI DI PROMOZIONE DI VISIT ROMAGNA SUL WEB

Un nuovo sito per raccontare nuovi prodotti e un nuovo approccio di sistema al turismo, che supera i confini dei territori per muoversi lungo i fil rouges degli interessi e delle passioni dei turisti, sempre meno visitatori e sempre più cittadini temporanei: Visit Romagna lancia il suo nuovo portale di destinazione, www.visitromagna.it, realizzato dalla agenzia Expansion Group.

Uno strumento che da una parte permette di esplorare la Romagna attraverso i suoi prodotti più significativi, dal Bike al Food, dal Castle all’Empire, passando per Nature e Culture, scoprendo itinerari ed experience- che è possibile acquistare a un click di distanza sul portale www.emiliaromagnawelcome.it, dall’altra vuole essere un supporto efficace al turista, con la possibilità di scoprire tutti gli eventi in programma insieme alle informazioni più pratiche su come muoversi attraverso la Romagna.

Il nuovo portale di destinazione sarà accompagnato da un sistema di siti “satellite”, che approfondiscono i prodotti turistici più forti e più spendibili con il pubblico e sono stati ideati insieme ai portatori di interesse privati di riferimento: i primi esempi di questo nuovo paradigma sono i siti di Romagna Bike, dedicato ai cicloturisti e realizzato in collaborazione con Terrabici, di Riviera Nightlife, ideato insieme a Silb-Confcommercio, e il sito dedicato al mare e al turismo balneare che nasce da un progetto in collaborazione con Fondazione Verdeblu.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi