Mer 9 Ott 2019 - 2790 visite
Stampa

Strage di Vigarano, conferito l’incarico per la perizia cinematica

Il consulente della procura dovrà stabilire la dinamica dell'incidente e valutare se ci fosse la possibilità di evitare lo schianto contro il platano

Le vittime Giulio Nali, Miriam Berselli e Manuel Signorini (foto da Facebook)

Inizieranno il 15 ottobre le attività del consulente tecnico della procura per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente nel quale hanno perso la vita i giovani Miriam Berselli, Giulio Nali e Manuel Signorini.

Nella mattina di martedì – proprio nel giorno delle esequie comuni di Berselli e Signorini a Vigarano – l’ingegner Alfonso Micucci, il consulente nominato dalla sostituta procuratrice Ombretta Volta, ha accettato l’incarico e avrà a disposizione sessanta giorni per portarlo a termine.

Micucci dovrà ricostruire la dinamica dell’incidente, accertando quale fosse, prima dell’impatto con il platano, la velocità dell’autovettura guidata da Enrico Felloni – l’unico a essere sopravvissuto e oggi indagato per omicidio colposo plurimo -, il punto d’urto e le responsabilità. L’ingegnere dovrà valutare anche se ci fosse e quale fosse la possibilità di evitare il sinistro e, infine, se la segnaletica stradale fosse idonea.

La difesa di Felloni (avvocato Carlo Bergamasco) ha nominato come proprio consulente l’ingegner Francesco Rendine. L’avvocato Letizia Marani del Foro di Rovigo, che rappresenta i familiari di Nali, ha nominato l’ingegner Gianluca Guzzinati e l’avvocato Omar Bottaro del Foro di Padova, per la famiglia di Signorini, ha indicato il nome dell’ingegner Giulio Livotto. L’avvocato Denis Lovison, che rappresenta il padre di Berselli, si è riservato di nominare più avanti un proprio consulente.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi