Mar 8 Ott 2019 - 206 visite
Stampa

Sagra dell’Anguilla, oltre duemila coperti serviti nel secondo weekend

Due giornate a pieno ritmo per i ristoranti locali e soprattutto per lo stand gastronomico di Argine Fattibello, ampia soddisfazione degli organizzatori

Comacchio. Il sole e un clima quasi primaverile hanno accompagnato anche il secondo dei tre weekend della Sagra dell’Anguilla di Comacchio, con tanti turisti e visitatori che hanno fatto tappa presso lo stand gastronomico prima o dopo una passeggiata tra valli, spiagge e centro storico.

Un’indicazione positiva viene anche dai ristoranti, che hanno lavorato a pieno ritmo tutti e due i giorni. Lo stesso vale per lo stand curato dai volontari e coordinato dalla ‘Acd San Giuseppe’, che organizza la kermesse in collaborazione con Po Delta Tourism e Visit Comacchio.

“Il ristorante della Sagra – racconta il presidente Gianluca Castaldi – ha lavorato a pieno ritmo sabato sia a pranzo che a cena, mentre domenica a pranzo c’è stato davvero il tutto esaurito. Oltre duemila coperti, nei due giorni di apertura dello stand, sottolineano il gradimento del pubblico, confermato anche da Ted Tomasi, presidente di Visit Comacchio: “Abbiamo fatto una scelta puntando di più ad un pubblico di qualità, un pubblico che viene non solo per andare allo stand gastronomico, ma anche per frequentare i ristoranti della città. Puntiamo ad un pubblico meno mordi e fuggi, ma che possa fermarsi un paio di giorni, creando così dei pernottamenti e maggiore indotto anche per l’economia locale. Anche la svelta di grande qualità per i cooking show va in questa direzione. La scorsa settimana Alessandra Spisni, la sfoglina della Prova del cuoco, questo week end lo chef Rubio e Jin Ogata, per chiudere la prossima settimana con le telecamere di Gambero Rosso che dedicheranno a Comacchio uno speciale televisivo di mezz’ora, oltre all’esibizione dello chef Igles Corelli”.

Dunque bilancio positivo e tenuta del pubblico. Lo scopo della nuova organizzazione della sagra è quello di fare dell’anguilla un brand di qualità, legato al territorio e alla gastronomia. Fra le novità di questa edizione, che va nella direzione della valorizzazione del territorio e dei suoi frequentatori, Visit Comacchio ha voluto creare ‘La porta del turismo’, un piccolo villaggio all’ingresso del cortile di Palazzo Bellini, un punto informativo sulla ricettività e sull’offerta dei lidi per la prossima stagione, curato dal Club del Sole.

Le case mobili attrezzate del villaggio sono dell’azienda Crippa, nella quale si ha una dimostrazione pratica della ricettività offerta da campeggi e villaggi turistici. La società Casabella di Lagosanto, che si occupa di manutenzione di immobili e giardini, è presente invece con il progetto del titolo Free Zanz (quindi liberi dalla zanzare), che otterrà certamente l’apprezzamento dei turisti dei lidi. Completano l’immagine del villaggio una serie di sculture in legno dello scultore codigorese Enrico Menegatti, un modo per dimostrare come il recupero di materiali legnosi portati dal mare, possa diventare occasione d’arte e di creatività.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi