Mer 2 Ott 2019 - 1766 visite
Stampa

Da Ferrara a Vigarano in battello: parte Metropoli di Paesaggio

Dal 4 al 6 ottobre, una barca viaggerà dalla Darsena all'Oasi di Pieve. La presidente della Provincia Paron: "Trasformiamo il paesaggio in un'infrastruttura"

di Davide Soattin

Ancora pochi giorni e poi finalmente si potrà alzare il sipario sul progetto pilota Metropoli di Paesaggio, una visione territoriale per Ferrara e la sua provincia che, finanziato dall’Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po e dai progetti europei Climate Kic e Interreg Adrion5Senses, sarà focalizzato su un sistema integrato di mobilità sostenibile capace di comprendere piste ciclabili, corsi d’acqua navigabili, percorsi nel paesaggio, strade e tratti ferroviari entro i quali muoversi sfruttando tecnologie innovative per il trasporto e l’ottimizzazione dei tempi di spostamento.

Nello specifico, dal 4 al 6 ottobre, attraverso quella che è la via fluviale del canale di Burana, un battello collegherà la Darsena di San Paolo all’approdo dell’Oasi di Vigarano Pieve, da cui si potrà raggiungere in pochi minuti il centro cittadino di Vigarano Mainarda sia con un servizio bus navetta – disponibile collegandosi all’app Movit, nella quale saranno disponibili tutti gli orari del servizio – che tramite un bike sharing gratuito, costituito da venti biciclette messe a disposizione da BiciDelta del Po.

“Questo progetto di coesione – ha spiegato la presidente della Provincia, Barbara Paron – è figlio di una strategia che è nata e cresciuta con un impegno di collaborazione tale da costituire un crogiolo di valori. Il suo obiettivo è quello di trasformare il paesaggio in una vera e propria infrastruttura in cui, attraverso un circuito intermodale, si possano raggiungere diverse zone in modo sostenibile, grazie anche alla possibilità di lavorare sui cinque sensi e di svilupparsi su più assi: dal contrasto al cambiamento climatico alla riduzione dell’inquinamento e del rischio idrogeologico, senza dimenticare l’importanza legata all’attrattività turistica, al miglioramento della qualità della vita e al ripopolamento di quelle che sono le aree interne”.

A questo proposito, per inaugurare un nuovo modo di vivere e respirare il paesaggio ferrarese, sarà in programma una tre giorni di eventi che si inseriranno all’interno di più iniziative previste negli stessi giorni: il Festival di Internazionale a Ferrara, la preview vigaranese del Museo Rambaldi, la sesta edizione del premio Carlo Rambaldi Effetto Cinema – entrambe in programma alle 18.30 di sabato 5 ottobre – e la prima assoluta del Festival InDipendenze di Vigarano Mainarda che, organizzato dall’assessore all’Istruzione Agnese De Michele e dalla scrittrice Angela Iantosca, vedrà dibattiti, incontri e confronti sul delicato tema delle dipendenze e dell’indipendenze da esse, tra cui un faccia a faccia con Fedrica Angeli.

“Il nostro – ha sottolineato Agnese De Michele – è un festival culturale per i ragazzi e con i ragazzi, nel senso che i veri protagonisti saranno gli studenti delle scuole medie di Vigarano. Saranno circa una novantina e intervisteranno loro i vari autori. Questa iniziativa non nasce dal nulla, ma è la conseguenza di alcuni progetti iniziati già nel 2017 che avevano come temi centrali la legalità, le ecomafie, la corruzione, il ruolo della donna nella criminalità organizzata e le tossicodipendenze. E’ stato un bellissimo esempio di collaborazione tra le istituzioni, il territorio, le famiglie e gli insegnanti. Ci siamo impegnati davvero tanto ed è stato molto divertente”

Nel primo pomeriggio di sabato 5 ottobre inoltre, per la gioia del presidente biancazzurro Walter Mattioli, in occasione del derby tra Spal e Parma, alle 13.10 sarà prevista un Spal boat che partirà da Vigarano Pieve in direzione Ferrara, con il rientro fissato dalla Darsena San Paolo per le 17.30: “Questo battello partirà con un’ottantina di tifosi e arriverà a pochi metri dallo stadio, dove ci sarà tanta gente ad aspettarli. La cosa mi ha inizialmente stupito e ora mi sta entusiasmando. Il progetto è difficile, ma lo si può raggiungere tranquillamente soprattutto se penso a quanti posti di lavoro e a quante situazioni si possono creare. Sono veramente curioso”.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa cliccare qui. Di seguito, il programma completo della tre giorni:

Venerdì 4 ottobre
ore 16.00 – Inaugurazione della prima rotta urbana via acqua presso la Darsena San Paolo di Ferrara
ore 16.30 – Partenza del primo viaggio in direzione del nuovo approdo di Vigarano Pieve lungo il canale Burana
ore 18.00 – Festival InDipendenze, A mano disarmata con Federica Angeli presso il Palavigarano
ore 20.30 – Concerto di AMF Brass Band presso Oasi di Vigarano Pieve

Sabato 5 ottobre
ore 11.00 – Convegno sul Premio nazionale con Carlo Ragazzi, presidente del Consorzio Uomini di Massenzatica (vincitore del Premio nazionale 2019)
ore 13.10 – Spal Boat: partenza dall’approdo di Vigarano Pieve in direzione Ferrara per assistere alla partita Spal-Parma (rientro previsto alle ore 17.30 dalla Darsena San Paolo)
ore 16.00 – Festiva InDipendenze, L’onnipotenza che regala oblio con Angela Iantosca e Anglad Bologna presso la sala consiliare di Vigarano Mainarda
ore 18.00 – Festival InDipendenze, Una malattia chiamata cibo con Laura Dalla Ragione, Francesco Melis, Emanuele Tirelli pressola sala consiliare di Vigarano Mainarda
ore 18.30 – Preview del Museo Rambaldi e VI edizione del premio Carlo Rambaldi Effetto Cinema
ore 21.00 – Concerto del quartetto jazz 4PoorCatz (V. Severini, P. Cinelli, E. Motolese, F. Gris)

Domenica 6 ottobre
ore 10.00/14.00/16.00 – 3 laboratori didattici di programmazione informatica per bambini a cura di CoderDojo
ore 19.00 – Concerto a cura della Casa della Musica e delle Arti – Scuola di Musica Theremin di Vigarano
ore 21.00 – Concerto di FEO’S Band

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi