Ven 27 Set 2019 - 226 visite
Stampa

Passaggio a livello “pericoloso”, il Psi sollecita l’amministrazione ad intervenire

I consiglieri Finotti e Fabbri (Psi) documentano "la situazione di grave pericolo" a ridosso dell'attraversamento ferroviario alle porte di Codigoro

di Giuseppe Malatesta

Codigoro. “L’amministrazione comunale intervenga per mettere in sicurezza l’attraversamento ferroviario di via Primo Maggio”. È l’invito dei consiglieri socialisti di minoranza Francesco Fabbri e Marco Finotti, che hanno documentato una “situazione di grave pericolo di un tratto stradale che, alle porte di Codigoro, è stato teatro di vari sinistri stradali, a ridosso di un passaggio a livello che non ha mai visto transitare un treno tra il centro abitato e Pomposa”.

“Nulla di grave finora” rilevano i due consiglieri. “Ad avere la peggio sono i veicoli che ci rimettono la coppa dell’olio e la carrozzeria contro l’isola spartitraffico, sversando liquido sull’asfalto e danneggiando la segnaletica, che viene puntualmente rasa al suolo”.

“Non si può però sperare sempre nella buona sorte, considerato che allo stato attuale, il tratto è carente di idonea segnaletica e pressoché invisibile nelle ore notturne: un ostacolo improvviso per gli automobilisti. L’ultimo scontro è avvenuto circa 10 giorni fa e la cosa che lascia di stucco è l’indifferenza più assoluta. A terra si possono ancora notare i resti della segnaletica stradale divelta”.

“È assolutamente necessario intervenire, insieme a Fer, posizionando idonea segnaletica e illuminazione che lo rendano visibile a qualsiasi ora: il Comune – sottolineano – ha l’obbligo di rimuovere il pericolo e non sono accettabili eventuali scuse sul fatto che il passaggio a livello sia in gestione dell’Ente Ferroviario. Non intervenire, come è successo, significa non avere a cuore la sicurezza stradale e dei propri cittadini oltre che a dimostrare di non avere attenzione alle manutenzioni quotidiane del territorio”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi