Ven 27 Set 2019 - 199 visite
Stampa

Passaggio a livello “pericoloso”, il Psi sollecita l’amministrazione ad intervenire

I consiglieri Finotti e Fabbri (Psi) documentano "la situazione di grave pericolo" a ridosso dell'attraversamento ferroviario alle porte di Codigoro

di Giuseppe Malatesta

Codigoro. “L’amministrazione comunale intervenga per mettere in sicurezza l’attraversamento ferroviario di via Primo Maggio”. È l’invito dei consiglieri socialisti di minoranza Francesco Fabbri e Marco Finotti, che hanno documentato una “situazione di grave pericolo di un tratto stradale che, alle porte di Codigoro, è stato teatro di vari sinistri stradali, a ridosso di un passaggio a livello che non ha mai visto transitare un treno tra il centro abitato e Pomposa”.

“Nulla di grave finora” rilevano i due consiglieri. “Ad avere la peggio sono i veicoli che ci rimettono la coppa dell’olio e la carrozzeria contro l’isola spartitraffico, sversando liquido sull’asfalto e danneggiando la segnaletica, che viene puntualmente rasa al suolo”.

“Non si può però sperare sempre nella buona sorte, considerato che allo stato attuale, il tratto è carente di idonea segnaletica e pressoché invisibile nelle ore notturne: un ostacolo improvviso per gli automobilisti. L’ultimo scontro è avvenuto circa 10 giorni fa e la cosa che lascia di stucco è l’indifferenza più assoluta. A terra si possono ancora notare i resti della segnaletica stradale divelta”.

“È assolutamente necessario intervenire, insieme a Fer, posizionando idonea segnaletica e illuminazione che lo rendano visibile a qualsiasi ora: il Comune – sottolineano – ha l’obbligo di rimuovere il pericolo e non sono accettabili eventuali scuse sul fatto che il passaggio a livello sia in gestione dell’Ente Ferroviario. Non intervenire, come è successo, significa non avere a cuore la sicurezza stradale e dei propri cittadini oltre che a dimostrare di non avere attenzione alle manutenzioni quotidiane del territorio”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi