Ven 27 Set 2019 - 162 visite
Stampa

Balboni a Oslo per discutere di cambiamenti climatici: “Combattiamo per salvare l’ambiente”

La visita si svolgerà dal 26 al 28 settembre, mentre a Ferrara si svolgerà la terza marcia per il clima di Fridays for Future

Anche Ferrara parteciperà all’incontro in programma dal 26 al 28 settembre 2019 nella capitale norvegese nell’ambito dell’Oslo European Green Capital 2019. La delegazione ferrarese è composta dall’assessore comunale all’ambiente e ai rapporti con l’Università Alessandro Balboni e dal presidente dell’Ente Palio Stefano Di Brindisi. Il programma delle tre giornate prevede incontri e iniziative legate ai temi della sostenibilità ambientale come la gestione delle fonti energetiche, dei rifiuti, dell’acqua e della mobilità urbana. Previsto inoltre un incontro istituzionale di tutte le delegazioni italiane presenti con l’ambasciatore italiano a Oslo Alberto Colella.

“La difesa dell’ambiente, la condivisione di buone pratiche amministrative e la sensibilizzazione sui temi ecologici – afferma Balboni – sono argomenti al centro dell’attualità, visto il grave impatto che i cambiamenti climatici hanno sulla nostra società. Per condividere e realizzare tali fini virtuosi, delegazioni da tutti i paesi d’Europa si stanno ritrovando ad Oslo, in Norvegia, che quest’anno è designata capitale europea dell’ambiente. In qualità di Assessore all’Ambiente di Ferrara avrò l’onore di partecipare ai lavori ad Oslo dal 26 al 28 settembre. Sarà un’occasione per osservare e studiare le pratiche di una delle città più ecosostenibili del mondo, intrecciando contatti e relazioni internazionali con altre amministrazioni locali impegnate sul piano ambientale”.

“A Ferrara negli stessi giorni – conclude l’assessore – si svolgerà la terza marcia per il clima organizzata dal movimento spontaneo Fridays For Future. Avrei partecipato volentieri, così come ho fatto nelle due precedenti occasioni, tuttavia in questo caso, trovandomi ad Oslo combattendo per il loro stesso obbiettivo, dovrò lasciare ai giovani e agli studenti il compito di essere portavoci di una nuova sensibilità ambientale, volta a garantire alle future generazioni un pianeta più sano di quello che hanno ricevuto dai loro predecessori”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi