Sab 21 Set 2019 - 124 visite
Stampa

“Criticità a Cona”. Anaao chiede un incontro in Regione

Il sindacato chiede un confronto con il presidente Bonaccini e con l'assessore alla Salute Venturi

“Gravi criticità esistenti al Sant’Anna che, in estrema sintesi, sono relative all’area Ps-Medicina d’urgenza, alle guardie notturne, ai posti letto aggiuntivi e all’area radiologica nonché alla mancata integrazioen tra le due aziende”.

Sono questi i motivi che hanno spinto il sindacato Anaao-Assomed a chiedere un incontro al presidente della Regione Stefano Bonaccini e all’assessore alla Salute Sergio Venturi.

La richiesta è sottoscritta dal consigliere nazionale e coordinatore regionale Pierluigi Api e dal segretario aziendale Lucio Trevisani.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi