Ven 20 Set 2019 - 163 visite
Stampa

Successo per il bando imprese di Comune, Sipro e CamCom: sostenute sedici assunzioni

Prosegue nel codigorese il sostegno economico delle imprese locali, dopo i fondi per l'ammodernamento tocca al sostegno occupazionale: "Esauriti in un mese solo, rifinanzieremo"

di Giuseppe Malatesta

Codigoro. Sono stati esauriti in poco più di un mese i contributi messi a disposizione dal bando a sostegno dell’occupazione nelle imprese locali, promosso a Codigoro dall’amministrazione comunale con la preziosa collaborazione di Sipro, Camera di Commercio, associazioni di categoria e sindacati.

L’incontro presso la sede municipale dei rappresentanti e di alcuni beneficiari dei contributi è stata l’occasione per sottolineare l’importanza dell’iniziativa, fortemente sostenuta dagli amministratori locali. “In tre anni – ricorda il sindaco Alice Zanardi – abbiamo messo a disposizione di piccole e medie imprese ormai 80mila euro. In linea con il nostro programma di mandato continueremo su quella che ci sembra essere la strada giusta per dare sostegno al tessuto imprenditoriale del territorio, dimostrando vicinanza a chi sceglie di continuare ad investire nella crescita della propria azienda”.

Dopo bandi destinati all’ammodernamento delle attività commerciali, l’ultimo ha concentrato le risorse sul sostegno all’occupazione, con l’aggiunta di un contributo aggiuntivo di 500 euro (una tantum) destinato alle imprese che assumono lavoratori residenti nel Comune di Codigoro e in condizioni di svantaggio socio economico. Al momento sono 11 i lavoratori stabilizzati grazie al bando in questione, che sarà rifinanziato a fine anno per coprire altre 5 domande idonee ma non beneficiare per esaurimento dei fondi.

Entusiasta per il proficuo lavoro condiviso il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Giannattasio, che nel ringraziare i partner coinvolti ha ricordato come il 96% delle imprese beneficiarie dei finanziamenti a fondo perduto veicolati da CamCom risultino tuttora operanti, “a dimostrazione che l’accesso alle risorse non è una caccia al contributo fine a se stessa, ma una reale integrazione ad un investimento sul lungo periodo”.

Per Paolo Orsatti, amministratore unico di Sipro, “il rapporto con il Comune di Codigoro può definirsi privilegiato, porta continuamente buoni frutti che tocchiamo con mano ogni settimana tramite lo sportello per le imprese che Sipro gestisce in questa sede. Continueremo ad esserci e a fare parte di questo rinnovato sistema, un sistema che ha colto l’importanza di fare rete per supportare concretamente le imprese del territorio, rassicurate da un rapporto semplificato con enti pubblici e istituti di credito. Non si può negare che questa sia la strada ideale da percorrere”.

“Abbiamo avuto la giusta intuizione di sostenere l’occupabilità – conclude l’assessore allo sviluppo economico Stefano Adami -, incontrando da subito il pieno interesse delle imprese che con coraggio hanno deciso di investire nel proprio capitale umano, dimostrano di non voler restare indietro e di sfidare un’economica nazionale che possiamo definire ‘convalescente’. sfidando la crisi. In controtendenza sull’andamento nazionale, questo bando mette in luce l’energia positiva delle imprese del nostro territorio, le quali, in linea con gli insediamenti presenti in Emilia Romagna, guardano con fiducia verso prospettive di espansione e di sviluppo”.

Ospiti dell’incontro alcuni dei titolari delle imprese beneficiarie, oltre che i rappresentanti sindacali Corrado Pola (Cisl), Luca Liguori (Cgil) e Claudio Bonsi (Uil), Luca Callegarini per Confesercenti e Alessandra Canella per Confartigianato.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi