Gio 19 Set 2019 - 1557 visite
Stampa

Evade dagli arresti domiciliari per giocare ai videogiochi

Il 29enne sorpreso e arrestato in un bar a Porto Garibaldi

Porto Garibaldi. Non resiste alla tentazione di una partita ai videogiochi e viene arrestato dai carabinieri nella flagranza del reato di evasione. Uno svago che costerà caro a P.M., 29enne residente a Comacchio, già sottoposto dallo scorso mese di marzo alla misura cautelare degli arresti domiciliari con facoltà di assentarsi per espletare la propria attività lavorativa.

Mercoledì pomeriggio, dopo il lavoro, il giovane non ha fatto però rientro a casa e verso le 17.30 è stato individuato dai militari dell’Aliquota Radiomobile di Comacchio in un bar di via Magnavacca a Porto Garibaldi.

Gli uomini dell’Arma hanno trovato il 29enne intento a giocare ai videogiochi e lo hanno arrestato per evasione.

L’arrestato è stato nuovamente condotto presso il proprio domicilio, in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza con il rito direttissimo.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi