Mer 18 Set 2019 - 418 visite
Stampa

Usb Scuola sostiene lo sciopero per il clima

Lo sciopero per il clima del 27 settembre parla direttamente al mondo della scuola e lo costringe ad una importante riflessione.  Tre sono i punti che emergono con una certa chiarezza:

1) dopo molto tempo un tema generale riesce a mobilitare collettivamente il corpo studentesco, a farlo scendere in piazza in maniera trasversale rispetto ad aree geografiche e ordini di scuole. Come si spiega? È  davvero solo un fatto mediatico, come sostengono  i più  scettici, o c’è  di più?

2) Da decenni il tema “ambientalista” è  presente nelle scuole italiane e spesso costituisce  il filo conduttore  delle programmazioni  di materne  ed elementari, ed è ben presente anche alle medie e alle superiori. Di quali strumenti  dispongono gli insegnanti per lavorare sulla questione  ambientale,  sul riscaldamento globale e su tutte  le questioni che Fridays for future mette sul tappeto? Da questa adeguatezza può  passare un pezzo di credibilità nuova per il corpo insegnante.

3) È  in gioco  qualcosa di più delle mobilitazioni  studentesche  e della capacità  di intervento  nel merito sull’argomento.  La domanda  di questo movimento, per quanto ci riguarda,  è  la domanda sulla  scuola come luogo  di  elaborazione di una alternativa di vita,  di costruzione di futuro, di prospettiva  di senso.  Il Futuro di cui si parla  è  esattamente questo.

Per queste ragioni  invitiamo i lavoratori della scuola ad aderire allo sciopero,  ad unirsi alle proteste  studentesche, a preparare la giornata  iniziando a ragionare sul fatto che non può  esserci salvaguardia  reale dell’ecosistema  senza giustizia  sociale,  che non ci sarà vita per Oceani,  fiumi, foreste e animali senza toccare  i profitti e bloccare la devastazione ambientale.

Usb Scuola, Ferrara

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi