Mar 17 Set 2019 - 114 visite
Stampa

Consigli utili per scegliere la giacca moto migliore

In vista dell’acquisto di giacche e giubbotti moto, è utile porsi alcune domande che permettono di avere un’idea un po’ più chiara di ciò di cui si ha bisogno e del tipo di prodotto su cui conviene puntare. Prima di tutto, è bene chiedersi quanto si è esperti alla guida: un modello a basso costo è preferibile per chi è alle prime armi con il mondo delle due ruote. Così, non si spende troppo e si ha tutto il tempo di capire qual è il modello più giusto per le proprie necessità, per il quale ovviamente si potrà – e dovrà – spendere un po’ di più. Ciò che conta è che la giacca moto della “prima volta” sia un modello versatile e comodo, in grado di adattarsi alle circostanze più diverse.

Come e quanto si userà la giacca

Un altro interrogativo destinato a far scaturire risposte preziose ha a che fare con le modalità di impiego della giacca moto: per quanto tempo e in che condizioni la si userà? Per esempio, coloro che salgono in sella in modo occasionale possono evitare di spendere soldi per una giacca progettata e realizzata per resistere alle intemperie, visto che con tutta probabilità decideranno di andare in giro solo quando ci sarà bel tempo. Come si può intuire, è fondamentale stabilire a priori un budget e individuare una soglia di spesa che si dovrebbe cercare di non oltrepassare.

La giacca più adatta per i viaggi lunghi

C’è poi un ulteriore fattore su cui ci si deve focalizzare in vista della scelta della giacca moto: si è più orientati verso viaggi lunghi o verso viaggi brevi? Se si è consapevoli che ci si cimenterà quasi solamente in viaggi brevi, ci si può accontentare di un modello di fascia media. In caso contrario, non si può fare a meno di un capo che offre i livelli di sicurezza più elevati e standard di massima resistenza, per una longevità ottimale.

I materiali

Per un giubbotto da indossare in moto l’alternativa più tradizionale con la quale si devono fare i conti è tra il tessuto e la pelle. Entrambi i materiali si caratterizzano per vantaggi e svantaggi che è bene valutare con attenzione, anche in funzione della destinazione d’uso del capo che si andrà a comprare. Il cuoio, per esempio, offre prestazioni migliori in caso di caduta dal punto di vista della resistenza alle abrasioni, e inoltre nel corso del tempo si trasforma in una specie di seconda pelle. Un discorso differente va fatto per il tessuto, che di certo è meno raffinato e, anche per questo motivo, costa meno. Tuttavia va detto che ormai l’evoluzione tecnologica ha accresciuto in misura notevole l’efficacia del tessuto contro le abrasioni. Nella maggior parte dei casi esso è sintetico, e ha il pregio di riuscire a drenare senza problemi l’acqua quando piove.

La resistenza alle abrasioni

Una semplice scivolata, anche a velocità ridotta, può essere foriera di danni gravi per un motociclista, sotto forma di lesioni e di ferite e proprio per questo motivo sono preferibili le giacche più spesse. Molto importante, poi, è la presenza di protezioni in corrispondenza dei gomiti e delle spalle: è fondamentale che sia presente la certificazione EN 1612-1.

Il paraschiena

Infine, un ultimo accessorio di cui non si dovrebbe fare a meno è il paraschiena, anche se l’imbottitura a volte è un optional. Come si può ben immaginare, il paraschiena assicura alla colonna vertebrale tutta la protezione di cui ha bisogno e aiuta a prevenire lesioni anche serie. Di conseguenza, qualora esso non venisse messo a disposizione nella dotazione di serie, sarebbe opportuno comprarlo comunque a parte, magari integrandolo con una protezione lombare.

Messaggio pubbliredazionale

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi