Mer 11 Set 2019 - 117 visite
Stampa

Il Settembre Centese dell’Ausl

Lo stand alla manifestazione portando “in strada” alcuni dei servizi più vicini ai cittadini

Cento. Per il secondo anno consecutivo gli operatori dell’Ausl di Ferrara hanno partecipato al tradizionale appuntamento centese della fiera campionaria, che si è tenuta dal 4 al 8 settembre.

Inaugurato con l’inizio della fiera, lo stand dell’Ausl ha partecipato alla manifestazione portando “in strada” alcuni dei servizi più vicini ai Centesi.

In collaborazione con Lions Club Cento, il medico e socio Lions Vincenzo Monda, responsabile territoriale del Servizio Diabetologico e le sue collaboratrici, hanno effettuato gli screening a tutti i visitatori interessati. L’iniziativa di offrire direttamente in fiera e allo stand dell’azienda Sanitaria tre diversi test: pressione, glicemia e indice massa corporea, hanno riscontrato anche quest’anno apprezzamento ed una grande risposta da parte dei cittadini Molto di loro hanno chiesto, a conferma dell’alto gradimento dell’iniziativa, di ripetere con più frequenza questo tipo di giornate a contatto con i cittadini. Sono 250 le persone che hanno aderito allo screening sottoponendosi ai controlli, circa 1000 i volantini “Previeni il diabete” consegnati alla popolazione da parte dei soci del Club Lions Cento e molte le persone che hanno visitato lo stand, richiedendo e ricevendo informazioni.

Allo stand dell’AUSL la popolazione ha incontrato anche gli operatori del Servizio Territoriale Psichiatrico (STP) con proposte tese alla prevenzione: l’attivazione del Centro Antifumo e la presenza del servizio alla Casa della Salute di Pieve, ha permesso loro di presentare anche alcune delle proprie iniziative attive sul territorio e in collaborazione con l’AUSL di Bologna.
Con l’aiuto di alcuni assistiti, Settembre Centese è diventato anche il momento in cui dare risalto a temi sensibili come la salute mentale o l’assunzione di droghe attraverso la creazione e la distribuzione di cartoline rappresentative ed informative. In aggiunta, le prove gratuite riguardanti l’uso del carbossimetro e del etilometro hanno riscontrato molteplici e positive risposte dagli utenti intercettati durante la fiera.

Nelle serate di chiusura della fiera di Cento, i visitatori hanno potuto inoltre incontrare anche il personale del Pronto Soccorso del SS.Ma Annunziata, impegnati nella sensibilizzazione della comunità centese rispetto a temi come il PBLS\PBLSD e la disostruzione pediatrica. La partecipazione ha visto soprattutto l’avvicinarsi di giovanissimi “futuri soccorritori”, ai quali sono state insegnate e fatte provare le principali tecniche salvavita. Un segnale significativo che denota l’interesse sempre crescente dei più giovani rispetto ad un tema così importante della salute collettiva, motivato sia dall’attenzione che negli ultimi anni la rianimazione sta riscuotendo a livello nazionale interesse creato dal tema stesso ma anche per l’importanza che questo argomento ricopre in attività sportive o ludiche.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi