Mer 11 Set 2019 - 514 visite
Stampa

“Maisto e Lodi, chi istiga all’odio?”

L’ex vice sindaco M. Maisto ha scritto una lettera appello contro l’attuale vice sindaco  Nicola Lodi, ecc.,  secondo lui istigatore all’odio e indegno del suo ruolo istituzionale: e l’ha scritto anche ai media.locali.. A me pare che nell’immediato dibattino locale lo stile o non stile prevalente sia sempre quello orwelliano della fu sinistra attuale, ovvero si rimuove proprio freudianamente quel che invece è solare. Dalla sua elezione locale ecc.  Nicola Lodi è oggetto di una sistematica campagna contro ad personam.

Ma appunto il Re “rosso” è nudo: non si tratta come nell’ultimo pretesto.- di legittime critiche dell’attuale opposizione locale, in quanto tutto è predifinito, qualunque azione istituzionale di Lodi a prescindere è bollata sempre del solito copione “rosso”, fascista, razzista, ignorante, bullista- come dice Maisto- ecc.

Come a livello nazionale il nuovo (sic) Pd con i voltagabbana dei 5 Stelle in dissoluzione nei sondaggi (come anche in certa misura il PD .. ma sono al governo!) ha dato vita a un governo truffa, per la fu sinistra è irrilevante l’abc della democrazia: Nicola Lodi è stato eletto liberamente dagli elettori sia come candidato leghista sia, poi, come vice sindaco: soprattutto, qualunque critica eventualmente sia uscita dalla bocca di Maisto, tutto è inficiato dall’espressione “Schifezze” di Naomo! Sarebbe questo il rispetto istituzionale e verso l’elettorato ferrarese?

In realtà, se in questa città  non si avesse il prosciutto negli occhi,già questo lapsus- schifezze- di Maisto, evidenzierebbe soltanto la natura antidemocratica di Maisto, già espressa spesso durante il suo mandato passato: poco importa, noi siamo oggettivi, se nel suo ambito stretto come assessore alla cultura,  globalmente Maisto è stato positivo. ma le sue poche ombre suonano micidiali, come virus letali in un organismo sano.

E’ stato non meritocratico sempre e antidemocratico- l’ha sempre dichiarato- fatti non opinioni, contro un certo Vittorio Sgarbi, la sua famosa Collezione oggi invece permanente e in Castello, appunto per mere motivazioni ideologiche, fregandosene quindi del ruolo anche mediatico sempre vincente di Sgarbi, non solo in ambito culturale ma anche turistico, quindi di tutta la comunità ferrarese. Altre ombre riguardano altri scrittori o intellettuali o personaggi di origine ferrarese  meritocratici e di valenza nazionale, sempre ignorati, solo per questioni ideologiche. Al passo con tutta o quasi la fu sinistra attuale, locale o nazionale, l’antidemocrazia  di Maisto  si è sempre manifestata anche come vice sindaco, visto che non .. capiscono mai che in Italia esiste un’anomalia persino internazionale: abbiamo giustamente fuorilegge il fascismo  ma non il comunismo che è stato- 100 milioni di morti- globalmente equivalente al nazismo!

E oggi in Italia  abbiamo ancora  un partito erede diretto del comunismo- dal PCI al PD  la matrice profonda è sempre quella!- ancora al governo in un paese ufficialmente “democratico”!  Maisto (ma non solo lui ovviamente) in tutto il suo mandato  ha continuato ad avallare  un fake news storica epocale! Mentre la storiografia più avanzata (De Felice, Gentile, Nolte, Mosse e tanti altri in Europa)

ha relativizzato il fascismo nella sua altrettanto giusta complessità, cosa molto diversa dal nazismo e anche dal comunismo stalinista ecc, relativizzato anche naturalmente il comunismo italiano, eccezione mondiale parzialmente ( ma storicamente superata), Maisto comunque, vice sindaco, fino alla fine ha sempre evocato l’antifascismo deja vu,  condizionando totalmente la città (mai l’anticomunismo!)

Infine, chi ha inventato la cosiddetta cultura dell’odio, con cui Maisto e la fu sinistra rimuove la verità storica, altro che Internet o i SN: storicamente fu Stalin che l’assimilò dal Dottor Goebbels e che la innesto in tutti i Partiti Comunisti e eredi: filtrata ma anche nel PC e poi nel PD; essa caratterizzò e caratterizza e da lì- la  genesi hater cosiddetta italiana- in primo piano l’ antiberlusconismo e da parte di chi si sa…fino all’antipopulismo a priori e  fino a pochi giorni fa (ora sono al governo assieme)  l’ antigrlllismo:  ovvero quel che si chiama egemonia culturale (non necessariamente negativa ovvio… ma gravemente antidemocratica  distruggendo il futuro italiano più evoluto per generazioni!

Il bullismo di Lodi, ecc. riguardo l’origine ultima dell’appello esternazione di Maisto?  Lodi non è un campione di aplomb inglese, ma l’appello di Maisto è soltanto moralismo d’accatto e ipocrita oltre che strumentale politico,  è tutta la politica italiana e da decenni, con la r moscia radical chic la fu sinistra  tardoborgese (ma persino più grave in quanto dissimiluatrice), tipoBar Sport popolare Lega o Destre (ma più autentica come ben sanno gli elettori in carne ed ossa e socialmente dei ceti medi o bassi, popolari!) che è al livello minimo storico.

Ma quando  costantemente si è dalla parte degli invasori (migranti  o poteri forti o banchieri ovvero il Supernazionalismo totalitario dell’Unione Europea) e contro gli italiani (e i ferraresi), questa è  la posizione della fu sinistra e .. Maisto..,   la gente sa da che parte stare e – in questa fase storica-  se ne frega dell’aplomb!

Chi istiga al’odio, Nicola Lodi, che –  magari sbagliando ma altra questione, sta dalla parte dei ferraresi,  o il democratico… Massimo Maisto?

Roby Guerra

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi