Mar 10 Set 2019 - 224 visite
Stampa

Protocollo d’intesa contro maltrattamento e uccisione di animali e violenza interpersonale

Labianco: "Si va va sempre più verso la creazione di una sicurezza integrata e una sempre più maggiore qualificazione"

di Serena Vezzani

Cento. È stato sottoscritto, presso la Galleria d’arte moderna di Cento, il protocollo d’intesa tra Comune di Cento, Polizia Locale e associazione di promozione sociale Link-Italia in tema di maltrattamento e uccisione di animali, violenza interpersonale e ogni altra condotta deviante, antisociale e criminale.

Il protocollo d’intesa si lega a “Domina”,  progetto approvato e sostenuto economicamente dalla Regione Emilia-Romagna nel 2018 e promosso dalla Polizia Locale di Cento, che pone al suo centro la tematica della violenza focalizzata verso la trilogia di soggetti, donne, minori e animali: e grazie all’associazione Link-Italia, prenderà finalmente il “decollo”, con incontri formativi non solo per la Polizia locale ma anche per altri settori comunali, per altre forze dell’ordine e associazioni che si occupano del tema trasversalmente. Il primo appuntamento sarà già venerdì 13 alle 20.30 in sala Zarri, con un incontro pubblico su cui “si porrà l’accento anche sull’importanza del controllo di vicinato come strumento di prevenzione e segnalazione” spiega il comandante di Polizia Fabrizio Balderi.

Prima di Domina, spiegano Massimo Perrone e Michela Bosi, referenti del progetto della Polizia locale, “si lavorava per compartimenti stagni, senza connettere casi di violenze gli uni agli altri. Da qualche anno la Polizia è sensibile alla violenza sugli animali, e si è attivata, grazie a segnalazioni e accertamenti, su una media di 60 casi all’anno, che hanno portato almeno a una quindicina di sequestri penali, per abbandono o mal custodia”.

L’associazione Link-Italia nasce nel 2006, ponendosi come punto di riferimento il modello già adottato negli altri Paesi, tra cui gli Usa, di programmi “che promuovano un coinvolgimento intersettoriale” spiega la presidente Francesca Sorcinelli, “individuando nella violenza sugli animali, minori e di genere specifici indicatori di pericolosità sociale e devianza, ma soprattutto connettendo i diversi comportamenti tra loro”.

Ad oggi, il lavoro di Link-Italia ha ricevuto un riconoscimento non solo a livello europeo ma anche a livello internazionale, “diventando un faro per i modelli di attività sempre più innovativa e capillare che proponiamo”.

L’attenzione della Polizia, commenta l’assessore alla sicurezza Labianco, va così sempre più verso la creazione di “una sicurezza integrata e una sempre più maggiore qualificazione, tutta a vantaggio della percezione di sicurezza del cittadino”. Con il protocollo, “si apporta un valore inestimabile, l’esperienza, che inserito in una rete permetterà ulteriore specializzazione per gli operatori del settore”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi