Mar 10 Set 2019 - 61 visite
Stampa

Academy del Basso Ferrarese, tante iscrizioni per i corsi gratuiti

Oltre 60 candidati alle selezioni dei corsi di Operatore meccanico e Costruttore di carpenteria metallica dell’Academy del Basso Ferrarese

Ostellato. Sono oltre 60 i candidati che lunedì mattina si sono presentati al Museo del Territorio di Ostellato per le selezioni di due corsi gratuiti per disoccupati della durata di 600 ore per “Operatore Meccanico” e “Costruttore di Carpenteria Metallica”, realizzati da Cfi e Cesta e in partenza a metà settembre. Coloro che verranno selezionati, 12 per ogni corso, potranno acquisire una qualifica professionale spendibile in tutto il territorio regionale.

Dopo i saluti introduttivi della Sindaco di Ostellato, Elena Rossi, e la spiegazione relativa alle modalità organizzative e al contenuto dei corsi, a cura di Loretta Brunelli di Cfi e Giovanni Lolli di Cesta, il direttore del personale di Zf Group, Luca Zaghi, il rappresentante dell’ufficio personale Alex Tagliatti di Lte Toyota e Caterina Ferri di Sipro hanno dato il benvenuto ai candidati, sottolineando l’importanza delle competenze professionali per le imprese, e la necessità che ha spinto le imprese del territorio alla costituzione dell’Academy per la formazione nella meccanica, finanziata dalla Regione Emilia-Romagna attraverso un bando del Fondo Sociale Europeo.

L’Accordo di partenariato che ha dato vita all’esperienza vede infatti la partecipazione delle principali imprese del territorio (Zf-Trw, Lte Toyota, Sirio Equipment, Fox Bompani, Beb SILO Systems), Sipro, Cgil Cisl e Uil, i Comuni di Ostellato (presso cui l’Academy avrà sede), Fiscaglia, Codigoro e Comacchio, gli istituti di istruzione superiore ‘Guido Monaco di Pomposa’ e ‘Remo Brindisi’, coordinati dagli Enti di formazione Cfi- Centro Formazione Innovazione e Fondazione San Giuseppe Cesta.

Il percorso nasce dalla necessità urgente delle aziende dell’area di poter disporre di lavoratori adeguatamente formati e in possesso delle qualifiche necessarie per ottemperare all’incremento delle commesse che in questi ultimi mesi sono sempre maggiori. Da un lato la necessità delle imprese e dall’altro il bisogno, da parte degli disoccupati del territorio di avere opportunità occupazionali privilegiando quanti, in primis risiedono sui comuni dell’area del Basso Ferrarese, ha fatto emergere la necessità di dare avvio ad un importante processo di qualificazione professionale.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi