Lun 9 Set 2019 - 12286 visite
Stampa

I bimbi cantano ‘Bella ciao’, Lodi si infuria e pubblica il lato B di Vitellio

Il vicesindaco assiste all'episodio a "Estate Bambini" e annuncia battaglia contro l'associazione Carpemira. L'esponente dem: "Bulletto, lo querelo"

Indignato al punto da annunciare battaglia per aver sentito intonare ai bambini “Bella ciao” nello stand dell’associazione Carpemira a “Estate Bambini”. Lo scrive su Facebook, il vicesindaco Nicola Lodi, e, dato che alla manifestazione era presente anche l’ex segretario provinciale del Pd Luigi Vitellio, pensa bene di pubblicare una foto del lato B dell’esponente dem “impegnato nella posa migliore quale merita tale vergognosa iniziativa canora”.

Un gesto, quest’ultimo, che probabilmente gli costerà una querela da parte di Vitellio, al quale il post non è sfuggito e ha salvato una schermata della pagina prima che la foto venisse cancellata dal messaggio di “Naomo”. “Una foto rubata mentre ero a Estate Bambini con la mia famiglia – spiega Vitellio su Facebook – un atto da bullo che non finirà nel dimenticatoio. Questa giunta si è aumentata lo stipendio. Ha fatto bene, così potrà risarcire la querela che stiamo già predisponendo con l’avvocato Fabio Anselmo”.

Ma, al di là del gesto ai danni di Vitellio che potrà avere strascichi giudiziari, a scatenare l’indignazione del vicesindaco è stato l’aver assistito a una scena che a suo parere rappresenterebbe una strumentalizzazione dei bambini a favore di una ideologia politica di sinistra e il fatto che a farlo sia stata un’associazione culturale che si occupa di realizzare attività rivolte alle famiglie, specialmente con bimbi in età prescolare.

“I bambini lasciateli fuori dalle vostre ideologie politiche , dalle vostre turbe mentali”, tuona Nicola Lodi, che evidentemente considera il canto popolare “Bella ciao” una canzone “di parte”, pur trattandosi di un brano senza connotazioni politiche, considerato da molti un inno della Resistenza, ma divenuto in realtà patrimonio comune come simbolo e bandiera di libertà.

“A Estate Bambini – racconta Lodi – oggi l’associazione Carpemira ha radunato bimbi al proprio stand ed ha intonato assieme ai bimbi ‘Bella Ciao’, a questa fantastica festa io vado da diversi giorni, oggi però solo al passaggio ho ascoltato la vergognosa kermesse musicale dei compagni, inutile dirvi che me ne sono andato. Questa associazione rigorosamente di sinistra è la stessa che ha contestato la rimozione delle panchine e l’acquisto del crocifisso, un’associazione che sponsorizza “genitorialità e relazioni”, “centro psicoeducativo”. Queste sono le persone che predicano bene e attaccano il sottoscritto per linguaggio poco istituzionale? Ecco cari compagni, preferisco essere poco istituzionale ma non inculcare nella testa dei nostri bimbi la vostra ideologia politica”.

Poi la minaccia di escludere tale associazione dagli istituti scolastici: “Porterò la vicenda in consiglio comunale – annuncia infatti il vicesindaco – e vi assicuro che non avrete più la possibilità di entrare in nessun istituto scolastico, ho appena informato l’assessore Dorota Kusiak. Verificherò inoltre se l’amministrazione ha concesso anche un solo euro a questa associazione che nulla c’entra con la crescita normale dei nostri figli. Ringrazio chi ha contribuito ‘neutralmente’ allo svolgimento della manifestazione confermando la volontà di migliorare tale manifestazione importante per i nostri figli”.

“Difficile trovare le giuste parole per definire l’inadeguatezza culturale, istituzionale, politica e umana del vice sindaco di Ferrara”, commenta il segretario della Cgil Cristinao Zagatti, che ricorda come “Bella ciao” non sia bandiera rossa. “Bella ciao – dice – è un canto popolare, è un canto antifascista come la nostra Costituzione. Sembra quasi che per il vice sindaco ciò che c’è stato prima del 25 aprile del 1945 sia una turba mentale di qualcuno. Il vice sindaco continua a bestemmiare.
#iferraresisonomigliori e anche meno ignoranti”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi